Meridionali inferiori, Cruciani sta con Feltri: “Siete ridicoli. Intendeva inferiori economicamente”

In questi giorni di quarantena, dove la noia evidente sovrasta tutti, le parole di Vittorio Feltri sui meridionali sono diventati tema del momento.

E non tutti sono contro il direttore di Libero.

Tra quelli a favore di Feltri c’è il conduttore de ‘La Zanzara’ Giuseppe Cruciani, d’altra aprte spesso controcorrente.

Durante l’ultima puntata del suo programma – in onda su Radio24 – dapprima ha esordito celebrando la libertà d’espressione (“Viva la libertà di espressione”) per poi sottolineare come le parole di Feltri siano state sostanzialmente fraintese: “Siete ridicoli. Può anche aver esagerato dicendo queste cose. Io non ci credo, lui intendeva inferiori economicamente e non dal punto di vista antropologico“.

E se c’è chi vorrebbe agire da un punto di vista legale contro il direttore editoriale di Libero (in primo luogo lo scrittore Maurizio De Giovanni e il senatore Sandro Ruotolo che hanno dato mandato al loro legale per agire in sede civile e penale per “istigazione all’odio”) per Cruciani tutto ciò è assurdo: “Ma lo vogliono denunciare per che cosa? Per attentato ai meridionali?”

Dal canto suo il co-conduttore David Parenzo ha preso posizione contro il direttore di Libero: “Le frasi di Feltri sono assolutamente vergognose e voi che lo difendete siete scandalosi. Dovrebbe chiedere scusa a tutti i meridionali per quello che ha detto”.

Aggiungendo quindi: “Servono provvedimenti e l’Ordine dei Giornalisti fa bene ad intervenire” (anche se ancora non si è capito come interverrà, ndr).