Deputato leghista entra alla Camera nonostante la febbre e parla senza mascherina: è polemica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:19

Basini parla in aula con la febbre e senza mascherina

Un deputato della Lega è entrato nell’Aula della Camera nonostante la febbre. Oltretutto è stato ripreso due volte perchè non indossava la mascherina.

Giuseppe Basini, deputato leghista di 73 anni, si è presentato alla Camera dei Deputati nonostante la febbre. Alla lettura del termoscanner gli è stata rilevata una temperatura di 37,7 ma, dopo uno scambio con l’incaricata, l’uomo ha tirato dritto. E ora si difende: “A me nessuno ha detto che avevo la febbre“.

La notizia ha generato preoccupazione tra i dipendenti della Camera e tra i parlamentari, specie considerando che il distanziamento di un metro è stato più volte ignorato. In più lo stesso Basini è stato richiamato due volte dalla vicepresidente Spadoni in quanto privo di mascherina durante il proprio intervento.

Le parole del deputato leghista sulla vicenda

Il deputato ha ipoteticamente travisato il senso dello scambio avuto con l’addetta al termoscanner. In un intervista con il Corriere della sera infatti, il deputato e astrofisico Basini ha raccontato di come ha appreso di avere la febbre dai giornali.

Basini racconta che all’ingresso della Camera “Mi ha provato la temperatura senza dirmi che cosa aveva rilevato. Quello l’ho appreso dopo dalle agenzie e dai giornali. Lì per lì mi ha solo detto: ha preso un po’ di sole”. Alla domanda lui ha risposto che si, aveva fatto un po’ di giardinaggio, ma di stare bene. Gli è stato chiesto se volesse aspettare un attimo e  “Neanche in quella circostanza mi ha detto che avevo la febbre. Ho pensato che vedendomi un po’ affannato volesse tranquillizzarmi. Ma io dovevo entrare in Aula per votare“.

Insomma, per quello che il deputato definisce “un eccesso di cortesia”, si è verificata un incomprensione. Non essendo stato fermato e non essendogli stata comunicata la temperatura, l’uomo è entrato. In Aula però è stato ripreso perchè non indossava la mascherina e di questo si è scusato: “non l’ho fatto apposta. È che parlare con la mascherina non è così facile”.

L’intervista si conclude con una buona notizia: al rientro a casa dall’intervento alla Camera, come pure alla data dell’intervista, il deputato aveva una temperatura normale.

Potrebbe interessarti anche: Salvini a rischio leadership nella Lega? L’ipotesi in uno scenario politico mutante

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!