Gli italiani non vogliono raccogliere pomodori, l’appello del presidente degli Agricoltori: “Sanatoria per 200mila immigrati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:26

Intervista del presidente della Cia Agricoltori Italiani, Dino Scanavino, a Leggo.

Un’intervista in cui emergono le preoccupazioni del numero uno degli agricoltori in vista del fatto che non ci saranno lavoratori pronti ad effettuare il canonico lavoro di raccolta – fatto annualmente da lavoratori stranieri stagionali.

Solitamente la raccolta di frutta e verdura viene fatta da lavoratori stagionali che vengono da fuori: romeni, polacchi, albanesi. Persone specializzate, e che finita la stagione tornano nei loro paesi. Ma quest’anno, a causa del Coronovirus, non verranno”, ha spiegato Scanaviano.

Aggiungendo quindi, come proposta per ovviare al problema che si verificherà qeust’anno: “Abbiamo un problema urgente di occupazione: servono circa 200mila lavoratori stagionali per i prossimi mesi, essenziali per la raccolta di frutta, verdura, e per la vendemmia. Per questo abbiamo chiesto una sanatoria degli immigrati irregolari sulla base della legge Bossi-Fini”.

Come funzionerebbe questa sanatoria? “Il datore di lavoro fornisce un contratto e un domicilio all’immigrato, poi paga un contributo allo stato e in questo modo si sana la sua posizione. È stata fatta già tre volte in passato”.

E perché non affidarsi ad eventuali lavoratori italiani, magari quelli che percepiscono ammortizzatori sociali? “Abbiamo chiesto ai ministri dell’agricoltura e del lavoro di attivarsi affinché i lavoratori italiani che percepiscono ammortizzatori sociali si mettano a disposizione. Facciamo un appello: venite a lavorare da noi. Non si può pensare di vivere di ammortizzatori sociali. Abbiamo anche aperto una piattaforma – Lavora con Agricoltori italiani – per mettere in contatto lavoratori e aziende agricole”.

Ma sembra che gli italiani preferiscano gli ammortizzatori (o anche la disoccupazione vera e propria): “I disoccupati c’erano anche prima del coronavirus, però nessuno si presentava qui a raccogliere i pomodori. La necessità dei lavoratori extracomunitari è preesistente. Se gli italiani sono disponibili, venissero perché è arrivato il momento”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!