Turista sale su una tartaruga e prova a cavalcarla, il video fa indignare tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:57

Il video di un turista crudele che sale sul carapace di una tartaruga e prova a cavalcarla ha generato indignazione in tutto il mondo.

Ci sono persone che mostrano una così scarsa empatia nei confronti del resto del mondo da lasciare allibiti. Comportamenti che non solo rasentano l’idiozia, ma sono dimostrazione di una mancanza di umanità. L’ultimo episodio di violenza ai danni di un animale inerme è stato posto all’attenzione delle autorità e del web da Marco Weizhong, amante degli animali e della natura. L’uomo lo scorso 2 aprile si trovava a largo delle isole di Lambai, a Taiwan, ed ha filmato casualmente una scena che lo ha mandato su tutte le furie.

Leggi anche ->La tartaruga delle Galapagos estinta? Una scoperta dà speranza alla specie data per morta nel 2012

Mentre l’uomo faceva snorkeling tra i fondali da sogno della zona, la sua go pro ha filmato un turista che affondava i piedi in acqua per raggiungere una tartaruga che stava nuotando nei pressi di una struttura corallina. Dopo aver poggiato i piedi sul carapace dell’animale, il turista ha cercato di rimanervi sopra come se si trattasse di una tavola da surf. Dal filmato è possibile vedere come la tartaruga fatichi a nuotare e debba aiutarsi facendo forza sulle zampe sopra il fondale per proseguire.

Leggi anche ->Tartaruga portata a riva per un selfie. Il monito del WWF: “non fatelo”

Tartaruga abusata a Taiwan: le autorità sono alla ricerca del turista

Weizhong ha denunciato l’accaduto al Bureau del turismo di Taiwan e alle autorità locali che stanno investigando sull’accaduto per trovare il colpevole. Nel contempo con una nota ufficiale fanno sapere che aumenteranno i controlli per evitare che la cosa si possa ripetere. Intanto l’animalista che ha denunciato la violenza ai danni della tartaruga ha manifestato tutta la sua rabbia: “Non starò fermo a guardare comportamenti così disgustosi. Tutti noi dobbiamo rispettare la natura e gli animali”. L’uomo ha mandato una lettera la governo ma gli è stato risposto che sarà difficile punire il colpevole. Ciò nonostante Marco è intenzionato a fermare simili comportamenti attraverso l’opinione pubblica, motivo per cui ha diffuso in rete le immagini.

Ecco il video tratto da un articolo del tabloid britannico ‘Mirror

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!