“Trump ignorò allarme 007”. Sarebbe questa la sconvolgente rivelazione del ‘Washington Post’

Rivelazione scioccante da parte del ‘Washington Post’, secondo cui Trump avrebbe ignorato l’allarme 007 sull’emergenza coronavirus. Aumento dei casi in Germania dopo le restrizioni allentate.

Gli 007 americani avrebbero allertato il presidente Trump sui rischi del coronavirus. Sarebbe questa la sconcertante rivelazione del ‘Washington Post’, che ha citato funzionari ed ex funzionari Usa. Trump era stato avvisato più e più volte dall’intelligence americana sui rischi del coronavirus, ma il presidente avrebbe ignorato qualsiasi allarme.

Continuano a salire in modo spaventoso i contagi e i decessi negli Stati Uniti. Sono oltre 55.000 le vittime, un numero già al momento uguale a quello dei morti americani nella guerra del Vietnam. Numeri spaventosi anche per quanto riguarda i contagi: a oggi ci sono quasi un milione di persone che hanno contratto il coronavirus, praticamente un terzo dei contagiati mondiali.

Trump avrebbe ignorato allarme intelligence americana. Tornano a salire i contagi in Germani dopo l’allentamento delle misure restrittive

Dopo gli Stati Uniti, il Paese al mondo maggiormente colpito risulta essere la Spagna con 229.422 casi e 23.521 morti, a seguire l’Italia.

Ma non sorride nemmeno la Germania. Dopo l’allentamento delle misure restrittive e la fine del lockdown, sono tornati a salire i numeri dei contagiati e si è rialzato nuovamente l’indice di contagio (tornato a 1 dopo che a metà aprile era sceso a 0,7). Il governo federale di Berlino e le regioni nei giorni scorsi hanno attuato l’allentamento delle restrizioni, ma giovedì sono in programma nuove consultazioni. Potrebbe anche essere deciso di tornare al lockdown precedente.

Altre notizie allarmanti arrivano dal Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokio: “Se la pandemia non sarà sotto controllo nel 2021, i Giochi olimpici saranno nuovamente annullati”.