Coronavirus, quali sono i sintomi meno conosciuti? Ce lo racconta un’operatrice sanitaria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:48

Un’operatrice sanitaria inglese che si è ammalata di Coronavirus ha voluto condividere la sua esperienza, raccontando quali siano i sintomi meno ovvi dell’infezione da Covid-19

Una giovane che lavora per il Servizio Sanitario Nazionale inglese ha voluto raccontare la sua esperienza da malato di Coronavirus per mettere in guardia gli altri pazienti dai sintomi anomali che può portare il virus.

Sintomi che proprio per la loro natura non usuale nei pazienti affetti da Covid-19 potrebbero tragicamente essere confusi con i sintomi di altre patologie. Vediamo allora il racconto di questa operatrice sanitaria, nel dettagliato resoconto che ci fa il Daily Star.

Quali sono i sintomi meno conosciuti del Coronavirus? Mal di testa e mal di schiena sono alcune “spie” silenziose

Kirstine Adkin è una donna di 24 anni che lavora per il Servizio Sanitario Nazionale inglese e che si è ammalata di Coronavirus. La giovane- a differenza di altri pazienti- non ha avuto né febbre né tosse come principali sintomi dell’infezione, e anzi ha riscontrato sintomi che normalmente non si manifestano in altri pazienti.

Per questa ragione, Kirstine ha voluto mettere in guardia le persone spiegando loro che non bisogna sottovalutare i sintomi anomali: questo potrebbe portare a una diagnosi tardiva potenzialmente molto pericolosa per la salute del paziente. Kirstine, che vive nel Dorset, è una delle persone che fortunatamente sono riuscite a guarire.

Nel periodo in cui è stata malata, ha tenuto un diario che adesso i tabloid inglesi stanno diffondendo per aiutare ulteriormente a prendere coscienza dei cambiamenti che il virus scatena nel corpo umano.

Partiamo con i primi sintomi avvertiti dalla 24enne: mal di testa e mal di schiena, inizialmente da lei non connessi al Coronavirus ma allo stress che aveva accumulato negli ultimi tempi e al fatto che a lavoro dovesse sollevare di peso i pazienti. Questo è successo esattamente nei primi due giorni di manifestazione della malattia.

Quali sono i sintomi meno conosciuti del Coronavirus?

La situazione è peggiorata nel corso del terzo giorno, e Kirstine ha iniziato a sentire dolori diffusi in tutto il corpo e a perdere il senso dell’olfatto. Totalmente assenti, invece, febbre e tosse. i sintomi sono peggiorati nel corso della serata dello stesso giorno: la 24enne ha avvertito dolori al petto e un certo affaticamento a livello respiratorio quando camminava.

Al quarto giorno di sintomi si deve connettere una leggera tosse secca, inizialmente solo al mattino ma divenuta poi più frequente (in media ogni quattro ore), e la perdita del senso del gusto. Per il quinto giorno Kirstine ha registrato un lieve miglioramento delle sue condizioni; senso di olfatto e gusto erano sempre assenti, ma i dolori erano scomparsi. Stessa situazione il giorno dopo.

Oggi Kirstine è guarita ed è tornata a occuparsi dei suoi pazienti.

Non avevo febbre, solo una lieve tosse lieve. Per me gli altri sintomi di COVID – mal di testa, dolori muscolari, affaticamento, perdita dell’olfatto e del gusto – erano prevalenti. Questo dimostra solo che questa malattia colpisce ognuno di noi in modo diverso. So che la indicazioni del governo riguardano i sintomi della tosse o della febbre, ma io non avevo nessuno dei due, quindi per favore non correte rischi e rimanete a casa se iniziate a sviluppare anche gli altri sintomi”, ha detto la donna.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!