Coronavirus, muore un ragazzo di appena 14 anni senza malattie pregresse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:01

Tra le oltre 400 vittime registrate oggi in Inghilterra c’è anche un ragazzo di 14 anni che pare non avesse malattie pregresse.

Torna a salire il numero dei decessi in Gran Bretagna. Questo è ciò che è emerso durante il report giornaliero sull’emergenza Coronavirus del governo. Il totale delle vittime di oggi è di 601, 445 delle quali solo in Inghilterra, mentre sono 83 in Scozia e 73 in Galles. Un dato, quello di questo mercoledì che in ogni caso conferma il trend in discesa degli ultimi giorni visto che mercoledì 15 aprile i decessi sono stati 936 e il 22 aprile 801. Sale dunque ad un totale di 19,740 il numero dei pazienti deceduti negli ospedali in Inghilterra, mentre raggiunge i 22,370 il computo totale in tutta la Gran Bretagna.

Leggi anche ->Coronavirus, e se non fosse questa pandemia il pericolo maggiore? La teoria dell’euristica della disponibilità

Numeri, quelli condivisi dal governo, che non rispecchiano in ogni caso la totalità delle vittime causate dalla pandemia. La scelta, spesso criticata da opinione pubblica e media, è stata quella di fornire solamente le vittime accertate che sono decedute negli ospedali, lasciando fuori quelli che sono deceduti al di fuori delle strutture. Tra questi ci sono anche gli anziani ammalatisi nelle case di riposo.

Leggi anche ->Coronavirus, l’uscita dal lockdown degli altri: ecco come funziona in Francia sul sottile filo tra incoscienza ed eccessiva prudenza

Coronavirus: deceduto un ragazzo di 14 anni senza malattie pregresse

I numeri preoccupanti della Gran Bretagna fanno comprendere il motivo per cui Boris Johnson abbia posticipato la fase 2 di due settimane e per quale motivo sin da ora spieghi alla cittadinanza che bisognerà imparare a convivere con il virus e mantenere il distanziamento sociale. In poche parole anche oltre manica adotteranno un sistema di ritorno all’attività lavorativa simile a quello italiano.

Decisione che, stando al parere degli esperti, appare sacrosanta. Nessuno, infatti, è ancora immune al virus e non si salvano nemmeno i ragazzi più giovani. A dimostrazione di ciò, se ancora ce ne fosse bisogno, c’è la presenza di un ragazzo di 14 anni senza malattie pregresse tra le 445 vittime inglesi delle ultime 24 ore. Si tratta del decimo decesso confermato di una persona inferiore ai 19 anni, avvenuto a causa del coronavirus in Uk.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!