Coronavirus, sei settimane di convivenza con un topo gigante: nonno e nipotini lo catturano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53

Sei settimane: tanto è durata la “caccia” che un nonno e i suoi nipotini hanno messo in atto nei confronti di un topo gigante. In tempo di Coronavirus

Bobby McKinley è riuscito a catturare un topo gigante, grosso quasi come i suoi cani e i suoi gatti, che soggiornava nel giardino della sua casa da sei settimane. Quarantena col topo, verrebbe da dire, ma alla fine il pensionato– grazie anche alla collaborazione attiva dei suoi nipotini- è riuscito nell’impresa di catturare l’animale e di farsi fotografare insieme a lui. Tutto è iniziato quando i bambini hanno notato una lunga coda rosa che si muoveva velocemente tra i fili d’erba del giardino.

Nonno e nipotini catturano un topo gigante: lo sbalordimento di Bobby McKinley

Sei settimane trascorse a dar la caccia a un topo gigante. In tempo di quarantena, il pensionato Bobby McKinley e i suoi nipotini hanno avuto un bel da fare.

Tutto è iniziato sei settimane fa, quando i nipotini dell’uomo– giocando in giardino- hanno avvistato una lunga coda rosa e sono andati a riferirlo al nonno. L’uomo non voleva credere che fosse un topo perché, in genere, nel suo giardino si trovavano animali diversi. Il dettaglio della coda lo ha convinto e allora ha approntato una trappola per catturare l’animale. C’è voluto del tempo ma alla fine l’uomo è riuscito nel suo intento.

Quando si è trovato faccia a faccia con l’animale, Bobby è rimasto sbalordito dal fatto che non riusciva a sollevarlo con una mano, ma solo con due, tanto era grosso.

Viviamo vicino a un fiume, ma non abbiamo mai avuto problemi con i topi prima. Le persone lasciano le loro cose quando vanno al Glen per nutrire gli uccelli, e i topi sono seduti lì. Non hanno nemmeno paura delle persone quando li superano“,  ha detto l’uomo.

Nonno e nipotini catturano un topo gigante: l’animale è più grande di alcuni cani e gatti

Circa sei settimane fa i nipoti sono venuti da noi e hanno detto di aver visto un topo. Di solito catturavamo scoiattoli e uccelli in giardino, quindi abbiamo pensato che fosse uno di quegli animali. E poi i bambini hanno descritto la lunga coda rosa e abbiamo capito subito che si trattava di un topo. Abbiamo usato una trappola e ci abbiamo messo del cioccolato. Non siamo riusciti a prenderlo, ma dopo averlo spostato e messo un po ‘di formaggio, l’abbiamo preso. Quando l’abbiamo fatto, non riuscivo a crederci“, ha dichiarato l’uomo.

La foto lascia intuire perché McKinley non riuscisse a credere ai suoi occhi: il topo ha delle dimensioni che superano quelle di un gatto o di un cane di taglia piccola. L’uomo possiede due gatti e due cani e pensa, infatti, che non siano tanto più grossi del topo catturato.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!