I nonni possono rivedere i nipoti? La Svizzera dice sì: “Non ci sono rischi”

svizzera coronavirus nonni nipotiLa Svizzera consente ai bambini di età inferiore ai 10 anni di visitare nuovamente i nonni.

Il via libera è arrivato dopo che gli scienziati hanno affermato che i giovani non possono trasmettere il coronavirus. L’Ufficio federale della sanità pubblica del paese ha stabilito che i bambini “non fanno correre alcun rischio” agli anziani: pertanto, nipoti e nonni possono finalmente incontrarsi di nuovo. Tuttavia, gli stessi scienziati hanno precisato che il contatto deve essere di breve durata.

La decisione arriva dopo una ricerca portata avanti dalle università di Zurigo, Berna e Ginevra sui tassi di infezione tra i bambini, come riportato dal Daily Star Online.

I bambini non rappresentano alcun problema per la salute dei nonni

Il portavoce del dottor Daniel Koch ha comunicato i risultati alla stampa svizzera: “Ora sappiamo che i bambini piccoli non trasmettono il virus”. Nei pochi casi in cui i bambini contraggono il coronavirus, l’infezione avviene dai loro genitori.

“Questo è il motivo per cui i bambini piccoli non rappresentano alcun problema per i nonni o per i pazienti ad alto rischio”. Il dottor Koch ha poi precisato che le riunioni di famiglia, la babysitter e il tempo libero con altri bambini sono ancora vietati.

La Svizzera attualmente ha 29.264 casi e 1.699 morti e, come la maggior parte dei paesi in Europa, è in stato di lockdown nel tentativo di rallentare il virus.