Coronavirus, una ragazza di 12 anni sembrava spacciata. Ma ha vinto la sua battaglia

ragazza coronavirusUna ragazza di 12 anni è riuscita a sopravvivere dopo aver contratto il coronavirus. 

Juliet Daly ha manifestato i cosiddetti sintomi non comuni del Covid-19, ovvero mal di stomaco e vomito piuttosto che problemi respiratori.

Sua madre, Jennifer Daly, non pensava che Juliet avesse il coronavirus. La mamma della 12enne era convinta si trattasse di un’appendicite o di un problema allo stomaco.

Tuttavia, quando le labbra della piccola hanno cominciato a cambiare colore e a diventare blu è scattato l’allarme. La 12enne è stata immediatamente portata in un ospedale locale, dove ha avuto un infarto.

La famiglia, che vive a nord del lago Pontchartrain, a New Orleans, è stata poi portata in aereo al centro medico di Ochsner. “Stavo immaginando di tutto – racconta la madre al Daily Star Online – Stavo cercando di immaginare come sarebbe stata la vita solo con i miei altri due figli”.

La 12enne è stata dimessa lo scorso 15 aprile 

Non appena Juliet è giunta in ospedale, i dottori le hanno subito diagnosticato un’insufficienza d’organo multi-sistema. La dott.ssa Jake Kleinmahon, uno dei medici che si è presa cura della 12enne, ha detto che a volte i bambini hanno sintomi di coronavirus diversi dagli adulti.

La ragazza è stata intubata per quattro giorni, ma è riuscita a vincere la malattia. La 12enne è stata dimessa il 15 aprile. Molto probabilmente avrà una “vita completamente normale”.