Coronavirus, i medici albanesi arrivati in Italia per aiutare sono stati multati: ecco cos’è accaduto

I medici albanesi arrivati in Italia per aiutare contro il Covid-19 hanno concluso la loro spedizione, ma purtroppo lo hanno fatto con una nota negativa: festeggiamenti troppo rumorosi in albergo. Così il portiere ha chiamato la Polizia

Tutti ricordano la grande commozione suscitata dalle parole del Premier albanese Edi Rama, che nell’annunciare la partenza di 30 medici e infermieri albanesi diretti in Italia aveva detto che l’Albania- Paese non ricco ma non privo di memoria- non poteva dimenticare l’aiuto datole in passato dai fratelli italiani. È trascorso un mese dall’arrivo dei professionisti albanesi in Italia e il loro lavoro si è ora concluso.

Secondo quanto riportato da Libero Quotidiano, pare però che ci sia malcontento per il comportamento tenuto dalla comitiva albanesi: medici e infermieri non si sarebbero impegnati al massimo in corsia. A questo si aggiunge una festa particolarmente rumorosa organizzata da 9 medici albanesi, chiusi nell’hotel di Brescia in cui si trovavano alloggiati (proprio di fronte all’Ospedale), che ha provocato l’intervento della Polizia. Vediamo che cos’è accaduto.

Multe e denunce per i medici albanesi arrivati in Italia, in 9 in una stanza d’albergo: arriva la Polizia

Una festa parecchio turbolenta organizzata da 9 di quei medici e infermieri albanesi giunti in Italia per aiutare i medici del Nord a fronteggiare l’emergenza ha portato a un intervento della Polizia sollecitato dal portiere notturno dell’albergo. L’albergo in questione è quello di Brescia in cui la comitiva albanese è stata alloggiata, nei pressi dell’Ospedale,  e qui la festa ha scatenato le lamentele di altri ospiti (tra cui medici e parenti di pazienti) che hanno protestato e chiesto silenzio.

Riporta Libero Quotidiano che, non avendo ottenuto quanto chiesto con le buone, è stato sollecitato l’intervento della Polizia. Gli agenti hanno così comminato le sanzioni previste per gli assembramenti nei decreti emanati dal Governo Conte sul Coronavirus.

Multe e denunce per i medici albanesi arrivati in Italia, due medici denunciati per oltraggio a pubblico ufficiale

L’intervento della Polizia ha portato a multare 9 medici (ammenda di 400 euro ciascuno) e alla denuncia di due di loro per oltraggio a pubblico ufficiale.  Le due persone multate avrebbero detto ai poliziotti: “Ci multate perché siamo albanesi. Siete razzisti”.

A questi fatti è seguita una lettera di scuse in cui si può leggere lo stralcio che segue:

Nell’ albergo in cui eravamo alloggiati ci siamo un po’ lasciati andare all’ esternazione della nostra soddisfazione per l’ opera compiuta e per avuto i risultati negativi del doppio tampone che non impedirà di continuare il nostro lavoro senza renderci conto di avere recato disturbo”.

Maria Mento