Coronavirus, pubblicata la nuova autodichiarazione per la fase 2: il modulo scaricabile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:52

E’ stata pubblicata la nuova autocertificazione valida a partire da domani – quando inizierà la fase 2.

Clicca qui per scaricare la nuova autodichiarazione, valida dal 4 maggio, da stampare e compilare in caso di bisogno.

Dovrebbe comunque essere possible utilizzare il vecchio modulo per l’autocertificazione.

C’era tanta attesa e nei giorni scorsi avevamo anche scritto un articolo in cui ipotizzavamo quella che poteva essere al forma di questa nuova autodichiarazione.

Ma in che occasioni bisognerà utilizzare il modulo in questione?

Sicuramente quando ci si deve spostare di Regione: ricordiamo infatti come il DCPM sulla Fase 2 consente il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza ma una volta rientrati, “non saranno più consentiti spostamenti al di fuori dei confini della regione in cui ci si trova” (tranne che per  “comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute”).

Quando si andrà a incontrare un “congiunto”:

in tal caso per rispetto della privacy non sarà necessario indicare le generalità dei “congiunto” dai quali si va in visita. Basterà scrivere nello spazio “a questo riguardo dichiara che…” che si tratta di una visita a un “congiunto” (inserendo soltanto il grado di parentela ma non l’identità).

Ad ogni modo  gli operatori di polizia avranno comunque dei moduli che potranno essere compilati al momento dell’eventuale controllo.

Il governo ha comunque specificato che chi va al lavoro potrà esibire un tesserino e che l’autodichiarazione potrebbe non servire per andare a fare sport o al parco

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!