Prof contagiato dal coronavirus: continua a insegnare dal letto d’ospedale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:18

prof continua a insegnareSta facendo il giro d’Italia ed è stata citata anche all’estero la storia di Ambrogio, un insegnante positivo al Covid-19 che ha continuato a fare il suo lavoro da un letto d’ospedale

Non ha smesso di fare il suo lavoro nemmeno quando il coronavirus lo ha costretto al ricovero in ospedale. È una storia da prendere d’esempio quella di Ambrogio Iacono, insegnante di scienze integrate all’istituto professionale alberghiero Vincenzo Telese di Ischia ma da alcuni giorni bloccato in un nosocomio a causa del Covid-19 al quale è risultato positivo. Appassionato ed innamorato del suo lavoro però il professore, che prima di essere contagiato portava avanti le sue lezioni a distanza con i suoi studenti nel corso del lockdown, ha deciso di proseguire anche durante la degenza all’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno. Come raccontato su Repubblica, Ambrogio ha spiegato con molta umiltà di non aver fatto nulla di straordinario ma solo di aver continuato a fare il suo lavoro, seppur da un letto d’ospedale. Aggiungendo: “era giusto proseguire nonostante la polmonite“; il professore era fisicamente in forma ed è riuscito a tener testa all’infezione e fare le sue lezioni. Al punto da far commuovere studenti e genitori, rimasti senza parole di fronte ad un gesto di tale altruismo.

Fino a tre lezioni al giorno per undici classe delle superiori

Il 49enne è oggi in condizioni decisamente migliori rispetto a quelle del mese di marzo, quando ha avvertito i sintomi della malattia. Alle sue lezioni fino al 5 marzo partecipavano oltre l’80% degli studenti e questo lo ha convinto ha non fermarsi nemmeno quando i sintomi sono pegiorati. “Avevo compreso che, durante la quarantena le mie lezioni erano, per i ragazzi, un modo per testimoniare una certa continuità rispetto al periodo pre-Covid”. Supportato da Francesca Iaia e Anna Morgese, altre due insegnanti, ha dunque deciso di non fermarsi facendo lezioni anche tre volte al giorno per unidici diverse classi delle scuole superiori. Tanto da guadagnarsi il soprannome de “il professore” da parte dei medici che lo hanno curato.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!