Allarme inondazioni in Kenya, un centinaio di morti e migliaia di sfollati: una dolina si apre sul fiume e lo risucchia – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:46
Allarme inondazioni in Kenya
Un frame tratto dal video

Allarme inondazioni in Kenya. La situazione è drammatica: si parla di almeno 100 vittime e 1800 famiglie sfollate. Pubblicato in rete il video del momento in cui  una dolina si è aperta sul greto di un fiume

Kenya in emergenza per via di pesanti piogge e conseguenti inondazioni che si stanno abbattendo sulla zona ovest del Paese africano da circa una settimana a questa parte. Si parla, purtroppo, di almeno un centinaio di vittime e di circa 1800 famiglie sfollate. Sono state, in particolare, le inondazioni degli ultimi tre giorni a provocare delle frane e a peggiorare ulteriormente la situazione: lo ha riferito la stampa locale. Il Daily Star ha pubblicato un impressionante video che immortala il momento in cui su un fiume kenyano si apre una dolina.

Una dolina è una cavità circolare o ovale, una specie di conca, che può avere un’ampiezza di diametro di molto variabile (da decimetri fino centinaia di metri). La dolina è un fenomeno tipico delle regioni carsiche. Una sorta di voragine capace di inghiottire ciò che prima si trovava in superficie.

Allarme inondazioni in Kenya, una dolina si è aperta nel letto di un fiume

Immagini impressionanti e spaventose quelle che ci arrivano dal Kenya. Il Paese è stato messo in ginocchio da inondazioni corpose, nonché da frane, che stanno colpendo la parte occidentale dello Stato. La situazione è molto grave perché ci sono tante vittime e tante famiglie che hanno dovuto lasciare la loro casa, non rifugio sicuro.

Il video pubblicato dal Daily Star mostra l’apertura di una dolina nel letto di un fiume kenyano che si trova nella Contea di Bomet. Nel video, apparso in rete lo scorso 30 aprile, si vede l’acqua creare un gorgo e i cespugli che stavano sulle sponde del corso d’acqua finirvi dentro, come risucchiati.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!