Coronavirus, Anthony Fauci e l’intelligence americana contro Trump: “Virus non è stato manipolato in laboratorio”

Il coronavirus non è stato manipolato artificialmente secondo Anthony Fauci, il massimo esperto americano nell’ambito delle malattie infettive.

Anthony Fauci, uno dei massimi esperti americani di malattie infettive e membro della task force della Casa Bianca, ha spiegato come il coronavirus non provenga assolutamente da un laboratorio cinese. L’esperto si pone, quindi, in antitesi rispetto a quanto dichiarato da Trump nei giorni scorsi.

L’esperto ha escluso qualsiasi tipo di complotto a riguardo: “Se si guarda all’evoluzione del virus nei pipistrelli e a cosa c’è là fuori, le prove scientifiche vanno fortemente nella direzione che il virus non avrebbe potuto essere manipolato artificialmente o deliberatamente”. Queste dichiarazioni sono state rilasciate in un’intervista a ‘National Geographic’.

Anthony Fauci contro Trump: “Virus non creato in laboratorio. Esso si è evoluto in natura”

Fauci ha continuato: “Guardando all’evoluzione nel tempo, tutto indica fortemente che questo virus si è evoluto in natura e poi ha saltato specie”.

Al momento non ci sono assolutamente prove che lascino pensare che il coronavirus arrivi da un laboratorio di Wuhan. Questo viene riferito anche fonti di intelligence citate dal ‘Guardian’ e dalla ‘Cnn’.

Questa, infine, la dichiarazione di un funzionario diplomatico occidentale a conoscenza dei rapporti di intelligence, citata dalla ‘Cnn’: “Più probabile che il virus si sia sviluppato naturalmente e che il contagio umano sia avvenuto tramite la naturale interazione tra uomo e animali”.