Bufalo scappa dal recinto e attacca una famiglia: nulla da fare per il padre, figlio in fin di vita

Un uomo di 57 anni è deceduto dopo essere stato attaccato da un bufalo. Il figlio minore dell’uomo è in fin di vita, la figlia ha riportato ferite lievi.

Il sogno di Ralph Jump, 57enne imprenditore gallese, di costruire un business familiare si è tramutato in un incubo pochi giorni fa. Lo scorso anno, l’uomo ha venduto la sua società di riscaldamenti per investire in una fattoria da gestire insieme ai suoi figli. Ad aiutarlo nella gestione dell’attività sono stati il figlio minore Peter (19 anni) e la figlia mediana Isabel (22 anni). In pochi mesi i tre sono riusciti a rendere funzionale la fattoria e ad ottenere i primi proventi con la vendita di prodotti.

Leggi anche ->Toro scappa dal recinto e carica una mamma con in braccio il figlio neonato

Tutto insomma sembrava stesse andando per il meglio e nonostante le difficoltà iniziali il sogno di gestire in famiglia un’attività si stava realizzando. Quel bellissimo ed idilliaco progetto, però, si è tramutato in un incubo per l’intera famiglia gallese quando uno dei bufali che allevano è scappato dal recinto ed ha caricato a testa bassa tutti.

Leggi anche ->Uccide il custode e lo calpesta davanti ai turisti. La follia dell’elefante ripresa in un video

Bufalo uccide un padre di famiglia: grave anche il figlio 19enne

Secondo quanto raccontato da alcuni vicini al ‘Daily Star’, la famiglia Jump si è accorta del pericolo ed ha cercato di mettersi in salvo dentro l’abitazione. Il bufalo, però, era troppo veloce e nessuno di loro ci è riuscito. Ad avere la peggio è stato l’imprenditore, il quale è morto subito dopo essere stato incornato dalla belva inferocita. Gravi anche le condizioni del figlio, il quale si trova tutt’ora in fin di vita in ospedale. Se l’è cavata con una ferita alla gamba la figlia Isabel.

A chiamare i soccorsi sono stati i vicini, i quali si sono resi conto dell’accaduto quando hanno sentito le urla delle vittime. La polizia giunta sul luogo ha atteso l’autorizzazione a procedere e quando l’ha ottenuta ha neutralizzato l’animale fuori controllo.