Coronavirus: bimba malata di leucemia riabbraccia il padre dopo 2 mesi. Il momento toccante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:29

bimba malata di leucemiaDopo due mesi di attesa e un’auto-quarantena di due settimane, il padre di Mila ha potuto riabbracciarla. Si era allontanato da casa per il rischio di contagiare la figlia con il Covid-19

Della piccola Mila si è parlato in tutto il mondo, a causa della difficile battaglia che la piccola sta combattendo contro la leucemia e la cui storia ha commosso milioni di persone. In particolare per una foto che mostrava la bimba, di 4 anni, mentre salutava il papà Scott dall’altra parte di una finestra e lo scatto, immortalato dalla madre Lynda Sneddon, era immediatamente diventato virale. Il padre si era infatti isolato per il rischio di trasmettere alla bimba il coronavirus e di aggravare ulteriormente il suo stato di salute: così, dato che doveva continuare a lavorare, ha deciso di lasciare la loro abitazione nel comune scozzese di Falkirk trasferendosi momentaneamente altrove.

Per settimane si sono visti sempre con un vetro di mezzo

Ma quotidianamente tornava davanti alla sua casa per salutare, mettendosi davanti alla finestra, la piccola Mila. Ebbene dopo due mesi trascorsi in totale lontananza, finalmente l’uomo ha potuto riabbracciare davvero la sua piccola. Scott infatti non ce la faceva più a rimanere lontano da lei, per questo ha chiesto al suo datore di lavoro le ferie e poi si è messo in auto-quarantena per due settimane, senza mai uscire. A quel punto, certo di non avere il coronavirus e quindi di non rappresentare un potenziale pericolo per la figlia, le ha telefonato per dirle che stava tornando da lei. Un incontro emozionante e toccante, e questa volta con un abbraccio vero, senza più alcun vetro di mezzo. Il momento è stato immortalato dalla madre in un video postato su Twitter e divenuto in men che non si dica virale.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!