Grazie al 5G nuovi sistemi di guida intelligenti: potrebbero salvare milioni di vite

Auto a guida autonoma connesse con 5G

Il 5G applicato alle auto potrebbe salvare “milioni di vite” collegando tutte le auto e condividendo le informazioni relative alla strada e al comportamento dei conducenti.

Siamo abituati a pensare al 5G come ad un miglioramento della rete esistente che ci permetterà di caricare più velocemente foto e video sui social. Ma l’implementazione del 5G potrebbe influenzare qualcosa di altrettando quotidiano e molto più importante: il modo in cui ci spostiamo.

Il 5G potrebbe permettere infatti nuovi sistemi di guida intelligenti. Secondo l’Università di Glasgow Caledonian (GCU) in futuro i veicoli potranno comunicare tra loro attraverso la rete, in maniera quasi istantanea. Potranno avvisare di pericoli imminenti come ghiaccio nero o buche, riducendo enormemente il numero di incidenti sulla strada.

La dolorosa situazione attuale riguardo gli incidenti

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità -che ultimamente leggiamo spesso per ciò che riguarda il  Coronavirus- muoiono nel mondo oltre 1,3 milioni di persone a causa degli incidenti stradali, mentre altri 50 milioni restano feriti.

Attualmente la Ford ha già previsto delle funzionalità intelligenti sulle auto in produzione, che grazie alla rete già presente, la 4G, condividono informazioni su alcuni potenziali pericoli presenti sulla strada.

Per aiutare ad immaginare come saranno le auto del futuro, il dott. Dimitrios Liarokapis, uno dei membri del gruppo di ricerca, ha suggerito di pensare ad auto simili alle Tesla. Come riportato dal Daily Star , non solo si utilizzeranno i sensori per scansionare ciò che si trova intorno alle auto, ma potranno anche comunicare queste informazioni su un area a corto raggio, ma anche ad auto più distanti appoggiandosi alla rete 5G.