Coronavirus: l’impossibilità di gestire la crisi frutto di una delibera regionale?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:38

Secondo quanto scritto su ‘L’Espresso’, l’impossibilità di gestire l’emergenza coronavirus in Lombardia sarebbe stata causata da una delibera regionale.

La Lombardia è sicuramente la regione italiana maggiormente colpita dalla pandemia di Coronavirus in Italia. Il focolaio di Codogno è apparso quasi in contemporanea con quello di Vo’ Euganeo, ma in Veneto sono bastate le zone rosse per circoscrivere l’aumento dei contagi, mentre in Lombardia è andata diversamente. Quali siano le ragioni di questo è ancora presto per dirlo, ma secondo un recente articolo pubblicato su ‘L’Espresso‘ (clicca qui per leggerlo) in parte potrebbe essere colpa dei tagli alla sanità voluti lo scorso anno dalla Regione.

Leggi anche ->Coronavirus, si indaga sulle responsabilità della Lombardia: si sapeva un mese prima?

In Veneto, infatti, è stato avviato subito uno screening di massa per tracciare i positivi ed i loro contatti, quindi isolarli per evitare che contagiassero altre persone. In Lombardia lo stesso procedimento non sarebbe stato possibile perché i laboratori non avevano materiale sufficiente per effettuare tutti i tamponi necessari. Il motivo di tali mancanze, secondo quanto si legge, sarebbe dovuto ad una delibera approvata da Gallera nel 2019.

Leggi anche ->Coronavirus, nuovo aumento di casi a Wuhan: ignoto il perché. In Corea del Sud un 29enne contagia 94 persone

Tagli alla sanità in Lombardia voluti dalla Regione?

Il decreto a cui fa riferimento ‘L’Espresso‘ è quello votato con la delibera numero XI/1681 del 27 maggio 2019. In questa si chiedeva ai manager delle strutture sanitarie di “tenere sotto controllo le richieste di ordinativi da parte dei laboratori”. Tale controllo sarebbe consistito di fato nel taglio delle spese per i rifornimenti dei laboratori. A quelli che sarebbero riusciti a tenere sotto controllo le spese, dunque, sarebbero stati corrisposti degli incentivi per la gestione morigerata.

Se tale taglio alla sanità sia stato effettivamente approvato sarà argomento di discussione nei prossimi giorni. Di certo i tagli alla sanità ci sono stati non solo a livello regionale, ma anche a livello nazionale durante svariati anni di governo. Un problema del quale si dibatte da tempo e per il quale oggi piangiamo le conseguenze. Maggiori investimenti pubblici negli ospedali pubblici saranno infatti la base del rilancio dell’Italia e ciò che permetterà di evitare che si ripeta una situazione simile in futuro.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!