Coronavirus, Sileri: “Dal primo giugno possibilità di spostarsi da una regione all’altra. Terapia al plasma promettente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:57

Coronavirus, Pierpaolo Sileri

Mentre la Fase 2 procede senza grossi intoppi (ieri si è verificato un leggero incremento nel numero di nuovi casi positivi ma il numero di persone attualmente positive è comunque in calo) si continua a pensare a cosa verrà dopo.

E uno dei prossimi step potrà / dovrà essere quello legato allo spostamento da una regione all’altra, cosa attualmente vietata (se non per ragioni di lavoro o di salute).

Questo potrà avvenire il primo giugno, secondo quanto dichiarato dal viceministro della Salute Pierpaolo Sileri a Radio Capital: “Penso che dal primo giugno ci sarà possibilità di spostarsi da una regione all’altra. E secondo me sarà possibile uscire anche dalla Lombardia”.

Ma già da lunedì prossimo qualcosa è destinato a cambiare: “Dal 18 maggio faremo un passo avanti e di questo ne sono sicuro e per fine mese ci sarà maggiore libertà”.

Il viceministro ha parlato inoltre sulla terapia al plasma (di cui s’è parlato abbondantemente ultimamente e cui ieri Le Iene hanno dedicato l’ennesimo servizio): “Dobbiamo lavorare sulla terapia, credo che quella sul plasma sia molto promettente. Servono più studi, bisogna investire nella ricerca”.

Nel caso funzionasse sistematicamente, sarebbe un’ottima notizia per il Paese e per il mondo intero (che attende ancora il vaccino ma secondo Sileri dovrà attendere ancora): “L’Italia ha un’opportunità unica di mostrare all’estero la bontà della terapia, se i risultati dovessero confermarla, come io penso. Per il vaccino serve più tempo, credo diversi mesi“.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!