60 cubi di metallo con strane iscrizioni. Mistero sul ritrovamento di un pescatore

cubi metallo iscrizioni Il mistero circonda la scoperta di un vasto numero di cubi di metallo. 

A rinvenirli è stato un pescatore, che nella giornata di venerdì si trovava con i suoi due giovani figli in un fiume a Coventry, nel Regno Unito.

Will Read ha trovato circa 60 quadrati di piombo incisi, probabilmente collegati a un mistico rituale di preghiera indù. Come riportato dal Daily Star Online, l’uomo stava setacciando acque poco profonde, quando si è accorto della presenza degli oggetti.

Le facce dei cubi, abbastanza piccole da poterle reggere tra dito e pollice, sono inserite in griglie ordinate, con iscrizioni che paiono essere in sanscrito.

Inizialmente, Will, 38 anni, pensava che i cubi fossero solo frammenti casuali di detriti disseminati sul fondo del fiume Sowe, che si trova a sud di Coventry.

Ma quando lui e i suoi figli Jackson, cinque anni, e Benjamin, sette anni, hanno deciso di dare un’occhiata più da vicino, hanno subito notato le iscrizioni dettagliate disposte sulle facce dei cubi.

I cubi appartengono ad un rito di preghiera indù

“Ero in diretta streaming con gli amici su Facebook, mi sono chinato e ho iniziato a raccoglierli – ha raccontato il pescatore – Ho anche pensato che potessero essere rocce”.

Will ha pubblicato le immagini su Facebook e su Reddit per cercare di scoprire di più sul suo ritrovamento. Sulla base delle risposte ricevute, sembra che gli oggetti siano collegati a un rituale di preghiera indù.

A parte una faccia diversa su un lato, tutti i cubi sono identici, probabilmente perché contengono una formula numerica per evocare la protezione di Rahu, descritto dal sito web di Astrologia di Shrivinayaka come un pianeta con poteri simili a Dio.