Liberazione Silvia Romano, il Marò Salvatore Girone su Facebook: “Bellissima notizia. Riprenditi la tua vita”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:37

“E allora i Marò?”

Era questo il quesito posto pressoché automaticamente in qualsiasi dibattito si potesse avere con quelli che poi sarebbero diventati sovranisti (ai tempi dei Marò in India, la categoria “sovranista” non esisteva ancora).

Era una sorta di “Parlateci di Bibbiano” ante litteram, un argomento standard perfetto per mettere a tacere l’interlocutore buttando la conversazione in caciara.

Sono ormai passati quasi quattro anni dal rientro del secondo Marò dall’India (ad oggi si attende la decisione sul caso dell’Enrica Lexie) e dei Marò non si parla più tanto.

Ma se n’è tornato a parlare a ridosso della liberazione di Silvia Romano in primo luogo perché si è trattato in entrambi i casi del rientro in Italia di connazionali bloccati all’estero contro la loro volontà.

Quindi, se n’è tornato a parlare perché Salvatore Girone – il secondo Marò a rientrare dall’India (nel maggio del 2016) – s’è espresso sulla liberazione della volontaria.

E lo ha fatto così:

Per certo sono parole molto sentite, dette da chi è – con le dovute differenze – ha vissuto una vicenda analoga a quella di Silvia Romano.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!