Influencer arrestata per aver postato video che violano i “valori della famiglia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:11

Mawada Eladhm, giovanissima influencer egiziana, è stata arrestata dalla polizia con l’accusa di “violazione dei valori della famiglia”.

Osservando i capi d’accusa contestati a Mawada Eladhm con sguardo occidentale, si direbbe che la bella ragazza egiziana è stata vittima dei suoi tempi e di un paese che non vi si è uniformato. La giovane influencer è diventata famosa su Tik Tok registrando video in cui balla su basi musicali o in cui canta in “Lip Sinc” alcune canzoni. Si tratta di attività che fa qualsiasi adolescente della terra e che lei registra senza alcuna dissolutezza (di seguito vi mostriamo l’ultimo video postato dalla ragazza, davvero nulla di scandaloso – così come non è scandaloso nessun altro video da lei postato, come potete vedere facendo un giro sul suo profilo):

@mawadaeladhm##ب100وش

♬ original sound – mawadaeladhm

Leggi anche ->Coronavirus, la danza virale su Tik Tok contiene un messaggio importante

Ciò nonostante, complice una recente stretta del governo egiziano sulla dissolutezza dei giovani sui social network, la polizia ha ritenuto i contenuti pubblicati dalla ragazza su Tik Tok lesivi dei valori della famiglia. Per tale motivo, dopo che Mawada è atterrata a Il Cairo, è stata fermata da una pattuglia di polizia mentre era a bordo di un’auto noleggiata. Alla ragazza sono stati sequestrati un telefono senza sim che utilizzava come hotspot e un pc.

Leggi anche ->Iran, arrestata popolare cantante colpevole d’aver cantato davanti a turisti

Influencer arrestata per i video su Tik Tok

Portata in centrale e condannata ad una pena detentiva di 4 giorni, Mawada è stata liberata dopo aver pagato una cauzione di 20.000. La giovane ha raccontato quanto le è successo sul suo account Instagram che conta 1,6 milioni di follower (meno della metà di quello Tik Tok in cui ne ha 3,8 milioni).

Questo non è il primo caso di star social che viene arrestata per aver condiviso contenuti ritenuti illegali in Egitto. Il 28 aprile era toccato a Haneen Hossam, 20enne con un grosso seguito sui social condannata a 15 giorni di carcere per aver suggerito alle ragazze di girare video in cambio di denaro. Il primo caso in assoluto di questo periodo era stato però quello della ballerina Sama el-Masry, arrestata per aver pubblicato foto e video “indecenti”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!