L’Italia riapre le frontiere. Dal 3 giugno si può arrivare dai Paesi UE senza quarantena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:10

italia viaggi ue Dopo mesi di chiusura forzata l’Italia è pronta a riaprire le frontiere. 

Non subito, però. Come riportato dal quotidiano “La Repubblica”, il decreto e il dpcm che il governo Conte si appresta ad emanare prevede infatti che l’arrivo in Italia dai Paesi dell’Unione Europea ricominci dal prossimo 3 giugno.

Chiaramente il riferimento è ai Paesi dell’area Schenghen, compresi la Svizzera e il Principato di Monaco. Coloro che varcheranno i confini nazionali non saranno più obbligati a rispettare la quarantena con isolamento di 14 giorni. L’idea è quella di ridare slancio al turismo.

I collegamenti con il resto del mondo restano “bloccati”

Una decisione che fa il paio con quella che sta per essere resa nota dall’Unione Europea, ovvero la riapertura dei confini di tutti i partner dell’Unione. Va tuttavia sottolineato che il flusso di viaggiatori tra aree ad alta densità di contagio continuerà ad essere bloccato.

Per quanto riguarda invece i collegamenti con il resto del mondo, e quindi al di fuori dell’Europa, il blocco resta immutato almeno fino al 15 giugno prossimo. Sarà quello il periodo in cui la Commissione Europea si riunirà e valuterà se è il caso di ripristinare il flusso di viaggiatori o se invece è ancora opportuno un prolungamento.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!