Israele, il fiume diventa rosso sangue. Tutti pensano alla Bibbia, ma la verità è un’altra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:04

israele fiume rosso sangue Un fiume di acqua dolce è diventato rosso sangue in Israele, e subito il pensiero di molti è andato ad alcuni passaggi biblici. 

Il filmato inquietante mostra l’acqua nel fiume Nahal Alexander diventata di un colore rosso torbido. Una seconda clip mostra una parte del fiume diventato rosso, con il fotografo locale Amberto che sostieni somigli molto ad una delle piaghe d’Egitto.

La prima piaga, che compare nel libro dell’Esodo, vide infatti il fiume Nilo modificare la sua acqua in sangue.

Tuttavia, sembra che la spiegazione di questo strano colore rosso sia già stata trovata. Il sangue deriva infatti dai macelli di animali nelle regioni di Tulkarem e Schechem, che hanno scaricato rifiuti e liquami nel torrente Schechem.

Le piogge hanno danneggiato l’impianto di depurazione

Piume, sangue e altre parti del corpo animale si riversano “da uno o più macelli palestinesi nella città di Tulkarem, nella Cisgiordania settentrionale”, come riportano il Times of Israel e anche il quotidiano britannico “Mirror”.

Molto probabilmente alcune forti piogge verificatesi di recente in quell’area hanno travolto e danneggiato l’impianto di depurazione, realizzato una decina d’anni fa per migliorare le condizioni del fiume, all’epoca spesso inquinato.

Il fiume Alexander scorre attraverso Israele, dalle colline del Nablus in Cisgiordania fino ad arrivare al mare.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!