Disturbava le persone su un autobus, i Carabinieri fermano un uomo: scoperti tre furti a suo carico

Ha commesso dei furti, delle rapine e lo ha fatto minacciando delle persone. Poi è salito su un autobus e ha molestato alcuni dei passeggeri. Per questi motivi un cittadino peruviano di 38 anni è finito in manette

I Carabinieri hanno arrestato un uomo di 38 anni, un cittadino peruviano residente a San Giuliano Milanese, che nella notte tra lunedì e martedì ha messo in atto comportamenti disturbanti ai danni dei passeggeri e del conducente di un autobus. È stato proprio il conducente a chiedere l’intervento delle Forze dell’Ordine, che hanno mandato sul posto una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile.

L’uomo è stato tratto in arresto e accusato di furto aggravato, rapina e minaccia a pubblico ufficiale. Ricostruendo i movimenti compiuti dal fermato nelle 24 ore precedenti all’arresto si è potuto, infatti, scoprire che l’uomo aveva commesso altri reati.

Rapinatore fermato dai Carabinieri a San Giuliano Milanese,

Un intervento che i Carabinieri hanno effettuato a San Giuliano Milanese, in supporto del conducente di un autobus, ha condotto all’arresto di un uomo di 38 anni che ha commesso dei furti e delle rapine.

Cos’è successo? Durante la corsa notturna del bus dell’Atm che copre la linea 93 è salito a bordo un cittadino peruviano che da tempo vive nel Milanese. Tutto è accaduto intorno alle ore 01:00. L’uomo ha iniziato a infastidire i passeggeri e il conducente, al punto che quest’ultimo ha ritenuto necessario allertare le Forze dell’Ordine.

Una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile si è dunque portata sul posto, in Viale Omero, per intervenire. Alla vista dei Carabinieri, riporta Milano Today, l’uomo ha tentato una fuga immediatamente neutralizzata dai militari. Il 38enne ha quindi rivolto loro degli insulti e delle minacce che gli sono costate una denuncia per minacce a pubblico ufficiale. A questa denuncia si è aggiunta la contestazione .

Rapinatore fermato dai Carabinieri a San Giuliano Milanese, furti ai danni di tre donne

L’uomo aveva con sé due cellulari, scoperti dai Carabinieri al momento della perquisizione. Uno di questi telefoni era stato rubato alle ore 20:00, quindi cinque ore prima rispetto al fermo, a una ragazza  italiana di 24 anni vittima di uno scippo.

Ma non finisce qui: mentre i militari cercavano di identificare il 38enne, un’altra giovane donna rumena di 33 anni si è avvicinata per raccontare di aver riconosciuto nel 38enne l’uomo che domenica scorsa l’aveva fermata e minacciata con un coltello sempre a scopo rapina (voleva portarle via la borsa). A questi due furti se ne deve aggiungere un terzo compiuto lunedì sera: vittima una donna 23enne di origini brasiliane che si è vista portare via la sua bicicletta.

Maria Mento