Sfiducia Bonafede, bocciate entrambe le mozioni. Il Guardasigilli: “Ora al lavoro”

bonafede renzi sfiduciaAl Senato è in corso la discussione in merito alla mozione di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. 

Le due mozioni di sfiducia, una presentata dal centrodestra e l’altra da +Europa, sono conseguenti alla scelta del ministro della Giustizia di affidare la direzione del Dap a Francesco Basentini al posto del magistrato antimafia Nino Di Matteo. Inoltre, Bonafede è stato pesantemente criticato per le scarcerazioni di boss e detenuti ad alta sicurezza in seguito all’emergenza coronavirus esplosa anche nelle carceri.

Nell’Aula del Senato, il ministro Bonafede ha difeso il suo operato e ha chiesto che su un tema così delicato come la Giustizia venga fatta “squadra”, fornendo un assist ai renziani sulla riforma della prescrizione.

Probabilmente è bastato questo per calmare gli animi all’interno di Italia Viva, che alla vigilia sembrava intenzionata a votare la sfiducia al Guardasigilli, come ricordato anche da “Repubblica”.

Renzi: “No alla sfiducia, ma Bonafede respinga il giustizialismo”

Matteo Renzi, nel suo intervento al Senato, ha invece annunciato di votare contro alle mozioni di sfiducia del centrodestra e di +Europa, pur apprezzandone i contenuti. “Ma Bonafede amministri la giustizia, non il giustizialismo e ci avrà al suo fianco” ha poi aggiunto il leader di Iv.

“La Lega voterà anche mozione sfiducia di Più Europa. Serve un ministro della Giustizia che sia in grado di gestire le carceri, che assicuri che i boss non escano di galera, che ci sia certezza della pena”, ha invece affermato il segretario della Lega Matteo Salvini.

AGGIORNAMENTO 16:30: BOCCIATA LA SFIDUCIA – IL GOVERNO RESISTE

Il Governo giallo-rosso continuerà a governare, nonostante i timori della viglia.

Il Senato, infatti, ha bocciato – anche in maniera abbastanza netta – entrambe le mozioni di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Per quanto riguarda il documento presentato dal centrodestra i voti a favore sono stati 131, 160 i contrari, un astenuto.

Mentre per quanto riguarda la mozione presentata da +Europa i contrati sono stati 158 no, 124 sì, 19 gli astenuti.

Questo il primo commento di Bonafede: “Sono soddisfatto, ora al lavoro. Ho sempre rigettato l’idea di una giustizia divisa tra giustizialismo e garantismo. La stella polare è la Costituzione. Importante che maggioranza abbia trovato sintesi”.

(Articolo di R.N., aggiornamento di R.D.V.)