Il coronavirus causa rincari al bar e dal parrucchiere? Aumenta il costo della vita nella Fase 2

Oltre all’emergenza sanitaria, gli italiani dovranno fare i conti con prezzi maggiorati su prodotti e servizi quotidiani. Secondo il Codacons, una famiglia spenderà mediamente 536 euro in più.

In questa Fase 2 gli italiani non dovranno solo pensare al distanziamento sociale e a indossare le mascherine. Secondo un’indagine del Codacons, aumenteranno notevolmente i costi della vita quotidiana. I rincari riguardano molteplici attività, compresi i bar e i parrucchieri.

Specie nei bar delle città più importanti, molti italiani, per esempio, si sono resi conto da soli dell’aumento del prezzo di un semplice caffè. Esso ha visto aumenti compresi tra i 10 e i 30 centesimi e, in alcuni casi, il costo è arrivato anche a 1,5 euro. Stessa situazione dal parrucchiere, dove i prezzi sono cresciuti mediamente di un terzo per ogni servizio possibile.

Coronavirus, aumenta il costo della vita nella Fase 2. Secondo il Codacons una famiglia spenderà 500 euro in più rispetto al solito

Per molte attività aumentare i prezzi dei servizi è l’unica alternativa per rientrare dei costi extra dovuti alle dotazioni anti Covid e dalle spese fisse sostenute nelle settimane di chiusura causate dal lockdown.

Secondo una stima del Codacons, le famiglie italiane nella Fase 2 spenderanno in media 536 euro in più rispetto alle loro abitudini. Una vera e propria stangata.

Già ad aprile l’Istat aveva notato un aumento medio dei prodotti di genere alimentare del 2,8%. La città italiana dove il rincaro è stato maggiore è Caltanissetta, che nel mese scorso ha registrato un +5,7% su base annua.