Bimbo di 4 anni muore cadendo e annegando nella piscina di casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55

bambino annegatoResta da chiarire la dinamica della tragedia avvenuta in una villetta nel napoletano: un bimbo di 4 anni è caduto nella piscina di casa, annegando poco dopo

Tragedia nel giardino di un’abitazione nel Napoletano. Un bimbo di soli 4 anni ha perso la vita cadendo nella piscina di una casa, una villetta popolare in via Ripuaria, di Varcaturo, nel comune di Giugliano: sul posto sono immediatamente intervenuti i soccorsi provenienti dal vicino ospedale La Schiana e allertati dai familiari non appena si sono accorti del piccolo esanime in acqua, che hanno fatto di tutto per tentare di rianimare il piccolo, per poi trasportarlo d’urgenza all’ospedale di Pozzuoli dove i medici ne hanno dichiarato la morte in loco per annegamento. Sotto choc i genitori del piccolo che improvvisamente si sono ritrovati nel pieno di un dramma difficile da superare. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Giugliano per interrogare i genitori, sconvolti, effettuare i rilievi e sequestrare l’area esterna della casa su ordine della Procura di Napoli Nord che ha disposto anche il sequestro della salma della giovane vittima, allo scopo di effettuare l’esame autoptico.

Sequestrata la piscina, disposta l’autopsia della salma

Secondo una prima ricostruzione il bimbo si trovava in casa con la sorella 19enne mentre i genitori erano usciti. Per ragioni ancora da chiarire sarebbe improvviamente caduto, dalla finestra di casa al piano terra, nella piscina ed in pochi minuti sarebbe annegato. Si tratterebbe dunque, con tutta probabilità, di una tragica fatalità ma tutte le strade rimangono al momento aperte: le indagini sono condotte dai carabinieri della stazione di Varcaturo in coordinamento con gli agenti della compagnia di Giugliano.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!