Loch Ness, la creatura “Nessie” esiste per davvero? Lo scienziato: “E’ un’anguilla gigante”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:47

loch ness nessie dna Un importante biologo sostiene che il mostro di Loch Ness esista per davvero. 

Lo scienziato Jeremy Wade ha trascorso la sua carriera alla ricerca di risposte ai racconti “sottomarini” più sconcertanti del mondo: da Nessie al Kraken, fino ad arrivare alla celebre leggenda che riguarda il Triangolo delle Bermuda.

“Gran parte di ciò che accade sotto la superficie terrestre, in particolare negli oceani che hanno profondità talmente enormi, è per noi ancora sconosciuto – rivela lo scienziato al Daily Star Online – C’è un intero mondo laggiù. Sarebbe interessante drenare tutto e dare un’occhiata per vedere cosa c’è, ma ovviamente non possiamo, quindi dobbiamo trovare piccoli indizi su ciò che sta succedendo e metterli insieme”.

Con una profondità di oltre 240 metri, il lago di Loch Ness è più profondo del Mare del Nord e contiene più acqua dolce di tutti i laghi di Inghilterra e Galles messi insieme.

L’indizio dal DNA: “Nessie” è un anguilla gigante? 

L’avvistamento più recente di “Nessie” è del mese scorso, con un uomo che ha affermato in un video di aver visto la creatura sollevarsi dalle profondità. L’anno scorso, i ricercatori della Nuova Zelanda hanno utilizzato la mappatura del DNA per studiare ulteriormente il lago di Loch Ness.

Per Jeremy Wade bisogna puntare proprio su questa tecnica. Il sondaggio ha infatti rilevato alti livelli di dati sul DNA di anguille, il che suggerisce che Nessie possa essere un tipo di “anguilla gigante”.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!