Spaventoso incendio scuote San Francisco: distrutta parte dello storico molo cittadino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:43

incendio al pier 45 della cittàUn maxi rogo visibile da molti chilometri di distanza ha mandato in fumo parte del Fisherman’s Wharf al Pier 45 nella città di San Francisco

Almeno 150 vigili del fuoco hanno lavorato per ore, senza sosta, nel tentativo di circoscrivere e spegnere l’enorme incendio, visibile a chilometri di distanza, divampato in una zona simbolo della città americana di San Francisco. Il rogo è scoppiato al Fisherman’s Wharf distruggendo una parte dello storico molo cittadini: secondo le prime ipotesi le fiamme si sarebbero sviluppate in un deposito al Pier 45 estendendosi in pochi minuti su un’area molto ampia. Tanto che il Fire Department della città californiana ha confermato, in una dichiarazione, che “un terzo del Fisherman’s Wharf di San Francisco è andato perso nelle fiamme”.

Fiamme circoscritte ma non spente

Il molo di San Francisco è considerato una delle più importanti zone turistiche della città ed è caratterizzato dalla presenza di bar, ristoranti e musei; qui inoltre è possibile imbarcarsi su uno dei numerosi traghetti che portano i turisti sull’isola di Alcatraz. Ad andare distrutto è stato, secondo le autorità locali, un impianto per il processamento del pesce oltre ad un magazzino ma l’immenso rogo è arrivato anche a minacciare, per alcune ore, l’area turistica. Oltre ai 150 pompieri sono stati impietagi 50 camion dei vigili del fuoco con gli idranti che hanno lavorato senza sosta per spegnere il rogo. Nella zona si trova ancora la SS Jeremiah Ò Brien, l’ultima delle navi della classe Liberty risalente alla Seconda guerra mondiale, ancorata al Pier 45. L’incendio è rimasto attivo fin dopo le 18 ora italiana anche se come confermato da Jonathan Baxter, capo dipartimento dei vigili del fuoco, era stato circoscritto e dunque non vi era più il rischio di una sua propagazione.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!