Eid Mubarak, il Ramadan è finito: cosa significa, questa espressione, per i Musulmani

Il Ramadan, il mese di digiuno osservato dai Musulmani, è terminato ieri.  “Eid Mubarak” è l’espressione usata per indicare la fine di questo periodo e significa “buona festa”

Dal 23 aprile al 23 maggio 2020 le persone di fede musulmana hanno osservato il Ramadan, il mese di digiuno che- di anno in anno- cade in stagioni diverse perché si basa sull’osservazione della luna crescente. In questo lasso di tempo i fedeli praticano il digiuno (Sawn) ed è così che intendono commemorare la rivelazione del Corano al profeta Maometto. Il Ramadan è importantissimo per i fedeli:  è uno dei Cinque Pilastri dell’Islam, un precetto religioso osservato da tutti, tranne che dagli anziani, dalle donne che allattano o che aspettano un bimbo, o dalle persone affette da patologie quali diabete. La fine del Ramadan viene salutata con l’espressione “Eid Mubarak”.

Eid Mubarak, la fine del Ramadan: la comunità islamica prega e ringrazia per la fine del digiuno

Ieri si è concluso il Ramadan, il mese di digiuno che gli islamici osservano prendendo le distanze dai piaceri della carne. Il Ramadan è una pratica religiosa che favorisce la coesione della comunità, l’amore nei confronti di Dio, e aiuta ad accrescere (con la distanza dal cibo) il senso di autodisciplina.

Il momento, dunque, è quello dell’augurio dell’ “Eid Mubarak”, espressione che significa “buona festa”. Le buone feste a cui ci si riferisce sono due: quelle dell’Eid al-Adha e dell’Eid ul-Fitr. Oggi cade il primo giorno del mese di Shawwai perché siamo nel primo giorno successivo all’interruzione del digiuno sacro. Abbiamo, quindi, la celebrazione dell’Eid ul-Fitr, cioè la festa per la fine del digiuno. È un giorno di pura gioia e di totale festeggiamento per tutta la comunità islamica, che rende grazie ad Allah per aver finito il mese di digiuno. “Eid Mubarak” è l’espressione di “buon festa” che i Musulmani si scambiano vicendevolmente come augurio, dopo aver fatto questa preghiera a Dio.

Maria Mento