Hong Kong, manifestazioni non autorizzate contro la legge sulla sicurezza: arresti e polemiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:55

Arresti di dimostranti a Honk Kong

Ad Hong Kong sono in corso delle proteste riguardo la legge sulla sicurezza Nazionale, attualmente in esame al Congresso Nazionale del Popolo.

I media cinesi riportano come le più recenti proteste siano connesse a quelle in corso a Wanchai. La polizia ha eseguito fin ora almeno 150 arresti, anche se nella pagina Facebook ufficiale se ne riportano solamente 120. Dai social si apprende come i due punti di ritrovo per i manifestanti sull’isola fossero presso il grande magazzino SOGO di Causeway Bay e al Southorn Playground di Wanchai, a partire dalle 13:00 locali (le 7:00 in Italia).

La manifestazione, non autorizzata, è stata fronteggiata dalle forze di polizia con lacrimogeni, spray al peperoncino e cannoni ad acqua. Alcuni dimostranti hanno eretto barricate nelle strade per fermare il mezzi delle forze dell’ordine.

La posizione ufficiale di Pechino

La legge al vaglio è considerata un “colpo letale all’autonomia dell’ex colonia” e in migliaia sono scesi in piazza per salvaguardare le libertà civili.

Lo scopo dei manifestanti è di mostrare alla comunità internazionale che gli ‘hongkonger’ non rinunciano alla propria democrazia. Tra gli slogan degli attivisti le parole “Niente rivoltosi, solo tirannia”. Tra le persone arrestate, soprattutto perchè prive di autorizzazione a manifestare, anche l’attivista di Power People, Tam Tak-chi, secondo cui il loro assembramento era scevro dai limiti imposti contro il coronavirus.

Da Pechino fanno sapere che “La legge sulla sicurezza va approvata subito” e non saranno tollerate ingerenze in quanto Hong Kong è “questione interna della Cina”.

Per il ministro degli Esteri cinese Wang Yi l’attuale legge in discussione al Congresso “va approvata senza il minimo ritardo”. Si tratta di una lacuna da colmare riguardo la sicurezza del paese causata da una mancanza del governo locale.

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!