Le Iene accusano Lotito di aver pagato in nero Zarate: il servizio non andrà in onda stasera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:34

Rivelazione delle ‘Iene’ sul pagamento dell’ex attaccante della Lazio Mauro Zarate. Lotito nuovamente nel mirino della stampa e della critica, come più volte accaduto ultimamente.

Sempre più nell’occhio del ciclone il presidente della Lazio Claudio Lotito. Dopo il deferimento sulle sue dichiarazioni riguardanti il match dello scorso marzo fra Juve e Inter, Lotito ora è accusato di aver pagato in nero in passato Mauro Zarate.

Nella puntata delle ‘Iene’, che andrà in onda questa sera su Italia 1 a partire dalle 21.10, infatti, ci sarà un servizio sul triangolo societario per pagare in nero Mauro Zarate, l’attaccante argentino arrivato alla Lazio nell’estate 2008.

L’agente dell’attaccante, Luis Ruzzi, continua lo scontro verso Claudio Lotito per il pagamento regolare di solo una parte dello stipendio di Zarate, 7 milioni in 5 anni. Secondo l’agente, però, l’accordo sarebbe stato per 20 milioni.

Lotito ha pagato il cartellino di Zarate in nero? ‘Le Iene’ accusano il presidente della Lazio

Luis Ruzzi ha accusato Lotito di aver pagato regolarmente soltanto una parte del cartellino di Mauro Zarate. L’accordo prevedeva un pagamento totale di 20 milioni. I primi 7 milioni sono stati regolarmente pagati, mentre la differenza di 13 milioni sarebbe dovuta essere versata come commissione per la stipula del contratto alla società Pluriel Limited. Questa società a sua volta avrebbe dovuto girare la somma alla società del fratello del giocatore.

In tal modo Lotito avrebbe evitato di pagare le tasse su quella parte di cartellino destinata all’acquisto di Zarate. Queste dichiarazioni di Luis Ruzzi sono accuse davvero pesanti. Lotito ora dovrà avere a che fare anche con questa vicenda.

AGGIORNAMENTO 19:

Il servizio in questione non andrà più in onda stasera, in quanto Le Iene  hanno preferito concedere al presidente Claudio Lotito la possibilità di replicare.

La redazione ha quindi aggiunto: “Nel caso in cui non volesse cogliere questa opportunità, il servizio sarà regolarmente in onda martedì 2 giugno”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!