Di Maio a Costanzo: “Non ho mai venduto bibite al San Paolo. Non ho mai fumato uno spinello”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:17

Di Maio contro Die Welt

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si è raccontato a Maurizio Costanzo.

Un racconto a 360°, a partire da quello che sognava di fare da grande: il pilota automobilistico.

Il suo idolo infatti era il campione della Ferrari Michael Schumacher: “Ho sempre avuto una grande passione per i motori sono sempre stato appassionato di motorsport e non al calcio. Tifo Napoli, ma da piccolo invece che il calciatore volevo fare il pilota”.

E al Napoli è in qualche forma legato, giacché da giovane lavorava allo stadio.

Ma non per vendere bibite.

Quella sarebbe una fake news: “Non ho mai venduto le bibite al San Paolo. La foto che gira sul web (quella che vi proponiamo di seguito – rintracciabile in diversi siti satirici, ndr) è una fake news“.

Di Maio al San Paolo accoglieva i vip in tribuna autorità, vestito in giacca e cravatta.

Una forma decisamente istituzionale sin da govane.

Per un giovane che non s’è mai dato agli eccessi: “Non ho mai fumato uno spinello e solo una volta in vita mia una sigaretta. Non sono mai stato affascinato dal fumo”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!