Coronavirus, ingeriscono un elisir a base di sangue di tartaruga: muore una bimba di 5 mesi

Il sangue di tartaruga viene considerato a tutti gli effetti un elisir dalle proprietà miracolose: negli anni ’90 il coach della campionessa mondiale e olimpica dei 10.000 cinese Wang Junxia attribuì proprio al sangue di tartaruga i trionfi (con tanto di record destinati a non essere eguagliati).

Nella storia che vi stiamo per raccontare, riportata dal Daily Star, il sangue di tartaruga risulterà fatale.

Fatale per una bimba di appena 5 mesi.

In Repubblica Dominicana uno stregone ha consigliato ad una famiglia di ingerire una pozione a base di sangue di tartaruga per scampare al contagio da coronavirus (che sin qui ha causato 474 nel paese centroamericano).

A causa di questa pozione, tutta la famiglia (composta dai genitori e da due bambine, di 7 anni e 5 mesi) è stata ricoverata in ospedale, con la più piccola che è morta.

A causare la morte della piccola, con ogni probabilità, qualche altro ingrediente inserito in questa presunta pozione miracolosa.

Il direttore dell’ospedale ha così commentato l’accaduto: “Episodi simili sono causati da persone che pensano che queste bevande possano avere qualità curative, senza rendersi conto che possono uccidere”.