Latina, addio al nucleare: la centrale atomica sarà smantellata – VIDEO

A Latina la centrale nucleare sarà smantellata in sette anni, è stata però autorizzata solo la fase uno

La centrale nucleare di Latina sarà smantellata in sette anni, con un costo pari a 270 milioni. Dopo che la Sogin ha presentato il progetto, l’ispettorato sulla sicurezza nucleare Isin ha manifestato il suo consenso.

La Sogin gestisce l’eredità atomica, a emanare il decreto che autorizza i lavori di disattivazione dell’impianto è stato il ministero dello Sviluppo economico. Manca però il deposito in cui conservare le scorie nucleari che dovranno essere tenute sotto controllo.

Solo la Fase uno è stata infatti autorizzata, le scorie radioattive saranno conservate temporaneamente sul luogo dell’attuale reattore. Anche per gli smantellamenti delle altre centrali atomiche ereditate dal passato è stata autorizzata solo la fase uno.

La fase due del progetto di smantellamento sarà completato non appena l’Italia avrà un deposito nazionale dove conservare e tenere sotto controllo le scorie nucleari.

Sara Fonte