Manifestazioni a Milano e a Roma: su Twitter spopola l’hashtag #giletarancioni (ma sono soprattutto critiche)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:28

L’ex Generale dei Carabinieri (adesso in pensione) Antonio Pappalardo è tornato – ancora una volta.

Ed è tornato portando qualche migliaia di persone – con indosso gilet arancioni (chiaro il riferimento ai manifestanti francesi che sono scesi in piazza durante mesi nel 2019) – a piazza del Duomo, a Milano.

Una manifestazione che ha colpito più per il fatto che i manifestanti si trovassero tutti vicini e molti senza mascherine, che per i contenuti in sé.

In poche ore l’hashtag #giletarancioni ha preso piede su Twitter, dove gli utenti si sono schierati per la maggior parte contro i manifestanti.

Di seguito, qualche esempio

#giletarancioni anche a Roma: “C’è anche Casa Pound”

Manifestazioni anche in altre parti d’Italia.

A Roma circa 200 persone hanno raggiunto piazza Venezia con l’intenzione di andare a Montecitorio.

Secondo quanto riportato dall’Ansa, la manifestazione sarebbe nata da un gruppo sui social soprannominato “Marcia su Roma” (“Marcia su Roma” è anche la tagline leggibile sulla maglietta di alcuni manifestanti).

Le forze dell’ordine hanno impedito ai manifestanti di raggiungere Montecitorio.

Ansa ha riportato frattanto le parole di uno dei manifestanti, che ha detto al megafono: “Al governo vogliamo dire che il virus è un cavallo di Troia, non esiste e per questo molti oggi non indossano la mascherina. Ci stanno facendo fallire, Non so quale sia il loro disegno politico, vogliono rifare le regole sociali.‎ Vogliono confinarci e schedarci tutti“.

In piazza “anche rappresentanti di Casa Pound”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!