Recovery fund, quali sarebbero i beneficiari? Tutte le cifre destinate ai vari paesi UE

La commissione europea ha previsto l’istituzione di un Recovery Fund per far fronte alla crisi economica conseguente la pandemia di coronavirus che ha colpito il mondo intero (e l’Europa con particolare forza).

Un fondo per la ripresa da 750 miliardi di euro complessivo (500 a fondo perduto, 250 di prestiti) da versare nelle casse di alcuni stati dell’Unione Europea.

La suddivisione sarebbe questa, qualora venisse approvato:

ITALIA: 172,7 milardi (81,80 sovvenzioni – 90,90 prestiti)
Spagna: 140,4 miliardi (77,30 – 63,10)
Polonia: 63,80 miliardi (37,70 – 26,10)
Francia: 38,80 miliardi (solo sovvenzioni)
Grecia: 32 miliardi (22,60 – 9,40)
Romania: 31,20 miliardi (19,6 – 11,60)
Germania: 28,80 miliardi (solo sovvenzioni)
Portogallo: 26,30 miliardi (15,50 – 10,80)
Repubblica Ceca: 19,20 miliardi (8,60 – 10,60)
Ungheria: 15,10 miliardi (8,10 – 7)