Coronavirus, il professor Cristanti: “Non siamo usciti dall’epidemia. Apertura Lombardia decisione precipitosa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:25

Intervistato da ‘Il Messaggero’, il professor Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Medicina molecolare dell’Università di Padova e virologo parla di “decisione precipitosa” in merito all’apertura di tutte le regioni indistintamente.

D’alta parte, lo ha ribadito più volte: “Non siamo usciti dall’epidemia, anche se i dati sono migliorati“.

I dati sono migliorati e in alcune regioni (come la Lombardia) si registrano ancora centinaia di casi al giorno.

Per questo motivo la scelta di aprire tutte le regioni è rivedibile, secondo il professor Cristanti: “Un virologo le risponderebbe che anche un solo caso positivo è troppo perché potenzialmente può diffondere il contagio. Ma in questa vicenda il problema con cui abbiamo a che fare in Lombardia è un altro: non sappiamo a quando si riferiscano quei tamponi positivi che comunicano ogni giorno, quando sono stati materialmente fatti o richiesti. Da quello che risulta, si va anche parecchio indietro nel tempo. In questo modo è molto difficile azzardare delle valutazioni”.

D’altra parte, si poteva attendere ulteriormente: “Quanto meno è stata una decisione precipitosa, che poteva essere valutata con più attenzione. Cosa ci sarebbe stato di male se si fossero aspettate una o due settimane in più, prima di dare il via libera ai viaggi dalla Lombardia?”

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!