Coronavirus, una ricerca svizzera evidenzia come il virus non colpisca solo i polmoni, ma anche vene e arterie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:58

Una ricerca svizzera, precisamente dell’Università di Zurigo, ha evidenziato il nascere di altri problemi legati al coronavirus.

Che il coronavirus non colpisca solo i polmoni e le vie respiratorie sembrerebbe ora sempre più evidente. Infatti, uno studio dell’Università di Zurigo ha evidenziato che il virus possa riuscire a ledere anche i tessuti dei vasi sanguigni.

Questo studio ha evidenziato il sorgere di alcuni sintomi particolari in pazienti colpiti da coronavirus. Essi riguarderebbero i coaguli e anche i “Covid toes”. Alcuni pazienti colpiti dal virus, infatti, sono stati colpiti da disturbi alle dita dei piedi, arrossamento, bruciore e prurito.

Il coronavirus attacca non solo i polmoni, ma anche arterie e vene: è questo il risultato di una studio dell’Università di Zurigo

Lo studio svizzero sul coronavirus, quindi, sottolinea come esso possa colpire non solo i polmoni, ma anche le arterie, le vene e la tiroide.

Questa ricerca effettuata in Svizzera è stata citata dal ‘Daily Mail’, secondo la quale il Covid-19 ostruisce i tessuti dei vasi sanguigni, che hanno recettori che permettono al virus di penetrare.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!