Migranti, 20mila persone si stanno dirigendo verso l’Italia: gli 007 avvertono il Governo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:05
Immagine di repertorio

Sarebbero circa 20mila i migranti che sarebbero pronti a salpare dalle coste libiche per dirigersi verso quelle Italia. Questo il dato che gli 007 italiani avrebbero comunicato al Governo

Secondo i dati raccolti dai Servizi Segreti, dati che sono stati comunicati al Governo italiano, in Libia ci sarebbero 20mila persone che sarebbero pronte a salpare per l’Italia. Quanto prima. Del numero non si è certi, in quanto potrebbe essere riduttivo parlare di soli 20mila migranti: le Nazioni Unite, come riporta anche Il Giornale, hanno parlato della presenza di 650mila persone migranti.

Fatto sta che, da qualche giorno, i Paesi del Mediterraneo sono tornati a chiedere all’Europa che si riveda il meccanismo di ricollocamento dei migranti. La speranza è quella che si riescano a superare definitivamente le linee guida previste dal Trattato di Dublino. Forse questa richiesta, avanzata dall’Italia e condivisa con altri Paesi quali Grecia, Malta, Spagna e Cipro, è stata avanzata alla luce di questa indiscrezione che- se confermata- porterebbe a una nuova ondata di sbarchi.

20mila migranti pronti ad arrivare in Italia, persone usate per ricattare l’Italia?

650mila migranti presenti in Libia. Di questi, circa 20mila e più potrebbero presto imbarcarsi per lasciare l’Africa e raggiungere le coste italiane. Lo affermano i rapporti degli 007 italiani e, come paventato anche dal Corriere della Sera, Fayez Al Sarraj (Presidente del Consiglio presidenziale della Libia) potrebbe usare questa situazione per ricattare l’Italia.

Tutto si riconduce alla delicata questione del conflitto che va in scena ormai da mesi in terra libica, e che da novembre vede la discesa in campo delle truppe turche di Erdogan. Al Sarray potrebbe utilizzare l’arma migranti e lo spauracchio degli sbarchi per spingere il Governo italiano a prendere una posizione che sia chiaramente a suo favore (appoggio che, al momento, non è arrivato).

I questi giorni, come prima anticipato, l’Italia ha chiesto (con una sorta di lettera-appello sottoscritta anche dai Ministri degli Interni di quei Paesi direttamente interessati) che l’Italia venga aiutata e che l’Europa sistemi la situazione della collocazione dei migranti. Una richiesta che potrebbe essere stata avanzata, in questo preciso frangente, proprio per cercare supporto in previsione di quanto potrebbe accadere nelle prossime settimane.

20mila migranti pronti ad arrivare in Italia, il commento di Matteo Salvini

Le notizie che arrivano dalla Libia sono tate, ovviamente, commentate dall’ex Ministro dell’interno italiano Matteo Salvini.

I nostri servizi segreti lanciano l’allarme invasione, con almeno 20mila immigrati pronti a partire per l’Italia. Questo senza dimenticare la sanatoria nel caos, con l’ombra del racket pronto a comprare e offrire documenti, i porti spalancati alle Ong, l’aumento delle spese per l’accoglienza, con numerose questure che segnalano irregolarità e anomalie“, ha detto il leader della Lega. E ancora, a muso duro contro il Governo M5S-PD:

I dati parlano da soli: 1.878 sbarchi dal primo gennaio al 5 giugno di un anno fa, diventati 5.461 nello stesso periodo di quest’anno. Eppure, l’Italia annuncia di aver scritto all’Europa per chiedere la redistribuzione di chi arriva: ma non c’era l’accordo di Malta, che Conte-Lamorgese rivendicavano come successo straordinario? Questo Governo mette in pericolo l’Italia“.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!