Saltare un allenamento per un rapimento alieno? L’assurda giustificazione di un calciatore argentino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:44

Gustavo Lorenzetti ha raccontato un episodio curioso su Guillermo Marino, ex calciatore di Boca e Universidad de Chile: “Ci ha detto che si è perso e a che a un certo punto gli alieni l’hanno portato via”.

Essere rapiti dagli alieni e saltare un allenamento? Questa notizia paradossale emerge in un’intervista rilasciata dall’argentino Gustavo Lorenzetti a ‘Lado B’. Il protagonista di questa assurda vicenda è Guillermo Marino, centrocampista con un passato anche nel glorioso club del Boca Juniors.

L’episodio del presunto rapimento alieno risale ai tempi in cui Marino militava nell’Universidad de Chile. Il giocatore saltò un allenamento senza avvisare il club, facendo arrabbiare tantissimo il cileno Sampaoli, all’epoca tecnico dell’Universidad de Chile.

Queste le parole rilasciate dal suo ex compagno di squadra, Gustavo Lorenzetti: “Ci ha detto che si è perso e a che a un certo punto gli alieni l’hanno portato via. Ci ha spiegato come si è sentito e tutto il resto, dicendoci che ti tolgono l’anima, la analizzano e che durante tutto il viaggio ti accudiscono”.

L’assurda giustificazione ai compagni di Guillermo Marino su un allenamento saltato: “Ci ha detto che si è perso e a che a un certo punto gli alieni l’hanno portato via”

La storia raccontata ai compagni è stata ritenuta plausibile da Gustavo Lorenzetti: “Io agli alieni ci credo, lui ha spiegato benissimo cosa gli è successo e quindi gli abbiamo creduto”.

Una scusa davvero paranormale quella di Marino. Lorenzetti non sa cosa il giocatore abbia in realtà detto a coach Sampaoli: “Non è dato a sapersi. Non so se Guillermo ha raccontato a Sampaoli la stessa storia, del resto avranno anche parlato del perché della sua assenza. E conoscendo Guillermo, credo che il mister gli abbia creduto. Che dire, roba da Discovery Channel”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!