La barca si capovolge ed è tragedia: giovane costretto ad abbandonare i genitori e nuotare per salvarsi dagli squali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:16

Un giovane e la sua fidanzata sono stati costretti ad abbandonare i corpi senza vita dei genitori per salvarsi dagli squali.

Il giovane Bryan Oostrick si è trovato a dover prendere una decisione che nessuno vorrebbe mai prendere. Qualche giorno fa il ragazzo era uscito per una gita in barca insieme ai genitori ed alla fidanzata Amanda. La giornata era meravigliosa ed il mare piatto, sembrava dunque che ci fossero tutti gli ingredienti per passare del tempo di qualità con i propri cari. Il mare, però, è infido, specie quello che bagna le coste dell’Australia, e non si può mai sapere quando deciderà di riservarti un tiro mancino.

Leggi anche ->Il lockdown “libera” anche gli squali: avvistato uno squalo elefante di 4 metri vicino alla costa iberica

Bryan ed i genitori questo lo sapevano e per la loro gita in barca avevano anche preparato una serie di strumenti di sicurezza e soccorso. Tuttavia le loro precauzioni non sono bastate ad evitare la tragedia. Improvvisamente un’onda gigante si è infranta contro imbarcazione facendola ribaltare. Tutti gli occupanti della barca sono caduti in mare e quando sono riemersi la situazione era drammatica: i genitori di Bryan, Bob e Jan, erano morti ed attorno a loro era pieno di squali.

Leggi anche ->Squali bianchi, tutti gli incontri con gli umani più spettacolari del 2019: la “raccolta” del Daily Star

Costretto ad abbandonare i genitori per mettersi in salvo dagli squali

A quel punto Bryan si è trovato di fronte ad una scelta complicata: rimanere e rischiare la vita sua e della fidanzata, o andare via e rischiare di perdere per sempre i corpi dei genitori. Con lo strazio nel cuore, il giovane ha deciso di nuotare sino a riva, attraversando tre chilometri di mare infestato dagli squali. Si trattava di una scelta anch’essa rischiosa, ma l’unica in grado di offrirgli qualche chance di salvezza. Dopo la lunga nuotata, durata circa un’ora, i due fidanzati hanno lanciato l’allarme e richiesto i soccorsi.

Nel commentare la tragica notizia, il sovrintendente del distretto di Pilbara, Mark Flesken, ha dichiarato: “Non sono al corrente di quale sia l’attuale dimensione delle onde né se possano essere classificate come ‘mostruose‘, ma di certo sono forti abbastanza da far capovolgere una barca. In questo periodo dell’anno, specialmente da queste parti, il clima è meraviglioso ed il mio messaggio per tutti gli utilizzatori di barche è divertitevi ma siate pronti”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!