Donna tossisce su un treno, paura per possibile contagio Covid: convoglio bloccato per 2 ore

treno fermo per controlliI colpi di tosse di una passeggera a bordo del regionale Napoli-Salerno hanno spinto il capotreno a farlo fermare per i dovuti controlli anti-cvodi alla stazione di Sapri

È bastato qualche colpo di tosse per generare preoccupazione a bordo di un treno e provocarne lo stop immediato. Momenti di tensione si sono vissuti sul convoglio regionale partito da Napoli nella mattinata del 19 giugno e diretto a Cosenza: su un vagone era infatti presente una signora affetta da una tosse che ha preoccupato gli altri passeggeri. Per tale ragione il convoglio, a bordo del quale erano presente 80 persone, si è fermato alla stazione di Sapri in provincia di Salerno dove il capotreno, in virtù delle segnalazioni ricevute da diverse persone che temevano potesse trattarsi di un possibile caso di Covid-19 e dunque allarmate per il rischio di contagio, ha deciso di fermare il treno così da consentire alle autorità sanitarie di effettuare tutti i rilievi del caso.

Sanificato l’intero treno prima della ripartenza

Il personale del locale ospedale è intervenuto per sottoporre la tonna a tampone ma l’esito, fortunatamente, è stato negativo. Inevitabili i disagi dal momento che il treno è rimasto fermo per oltre 140 minuti nel corso dei quali tutti i vagoni sono stati debitamente sanificati. Soltanto dopo il convoglio è potuto ripartire per raggiungere la destinazione. Un caso, quello avvenuto a oggi, che fa ben comprendere come in tempi di emergenza sanitaria di Coronavirus la preoccupazione, nonostante i contagi siano in progressivo calo, resti molto elevata. In Campania ad oggi l’epidemia è sotto controllo tanto che nelle ultime ore non sono stati registrati nuovi casi.