Fa outing con la moglie e si lancia da una scogliera con l’auto: la tragedia di un 65enne inglese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56

L’uomo si è tolto la vita lanciandosi da una scogliera: poco tempo prima aveva confessato alla moglie di essere omosessuale

Richard David, 65 anni, ha deciso di togliersi la vita lanciandosi in auto da una scogliera alta 250 metri a Sidmouth, in Inghilterra. La segnalazione è arrivata da un testimone che, mentre si trovava nel parco sottostante, ha visto l’uomo guidare rapidamente verso il bordo della scogliera.

Era a lungo stato esposto all’uranio per lavoro 

Richard ha lavorato a lungo per conto del Ministero della Difesa inglese, dove a lungo è stato esposto all’isotopo di uranio, motivo per cui era riuscito ad ottenere il pensionamento medico anticipato ed aveva un’aspettativa di vita di circa 60 anni. Avendo subito numerose conseguenze di salute a causa del lavoro, Richard aveva intentato una causa nei confronti dei suoi datori di lavoro, perdendo il caso in quanto il giudice stabilì che non vi fosse correlazione diretta fra le sue malattie e l’uranio. Il suo medico di famiglia ha raccontato che, dopo aver perso la causa, Richard David ha iniziato a manifestare sintomi depressivi e pensieri suicidi, anche se ultimamente era riuscito a trovare un equilibrio. La Sig.Ra David ha raccontato che il marito, un mese prima di togliersi la vita, era stato fortemente influenzato da una lettera che aveva scritto da inviare al giornale locale ma che poi aveva deciso di ritirare. 

Aveva da poco fatto outing con sua moglie

L’uomo aveva rivelato pochi mesi prima a sua moglie di essere gay. Dopo una difficile conversazione sua moglie era andata a stare dalla loro figlia, mentre il Signor David è rimasto a casa con suo genero. Il giorno prima che David si togliesse la vita lui e la moglie avevano avuto una conversazione telefonica nella quale la Sig.ra David gli ha riferito di aver bisogno di maggiore tempo per pensare. Richard aveva anche confidato a suo fratello Jhon, dal quale era stato il giorno prima di togliersi la vita, la difficoltà che stava incontrando nella lotta per la sua identità; l’uomo si era poi recato dai samaritani della zona per avere un confronto con loro, e aveva anche prenotato un appuntamento dal dottore. Ma la mattina dell’incidente Jhon aveva visto il fratello uscire senza nessuno dei suoi averi, un particolare che lo aveva insospettito. 

Richard era un padre amatissimo: “Voleva cambiare il mondo, e sebbene potesse essere ingenuo, aveva il cuore più grande di chiunque tu possa mai incontrare”.

Leggi anche -> Un uomo e sua moglie sono stati trovati morti in casa, nel torinese: si pensa a un omicidio-suicidio

Leggi anche -> 15enne suicida, deriso perché gay. Procura di Roma apre inchiesta

Leggi anche -> Un uomo gay “spinto al suicidio” dopo essere stato violentato da una donna

 

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!