Abusava sessualmente di uno studente che frequentava la sua scuola: Dirigente Scolastico arrestato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:51

Arrestato con l’accusa di aver abusato di uno studente che frequentava la scuola da lui diretta. Così la Polizia, dopo un’indagine, ha notificato gli arresti domiciliari a un Dirigente Scolastico

Un uomo di 48 anni, che ricopre la carica di Dirigente Scolastico presso due scuole superiori che si trovano nel territorio di Chieti (Abruzzo), si trova attualmente agli arresti domiciliari con l’accusa di aver compiuto abusi sessuali su un minore. La vittima sarebbe un ragazzo di 17 anni che frequentava un istituto precedentemente diretti dal preside finito sotto accusa, il quale avrebbe sfruttato la sua posizione lavorativa per poter perpetrare le molestie.

La Procura di Chieti, dopo un’accurata indagine condotta dagli agenti della Squadra Mobile di Chieti su fatti che risalirebbero agli anni 2017 e 2018, ha dunque emanato un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. Il provvedimento è stato emesso dal Gip Andrea di Berardino su richiesta del Sostituto Procuratore di Chieti Marika Ponziani. La ricostruzione dei fatti secondo quanto riportato da Il Messaggero e da Rete8.it.

Dirigente Scolastico ai domiciliari per abusi su un minore, succedeva nell’ufficio dell’uomo e anche nella sua abitazione

Una segnalazione su fatti accaduti tra il 2017 e il 2018 ha fatto scattare le indagini che hanno portato un Dirigente Scolastico a finire agli arresti domiciliari con l’accusa di atti sessuali aggravati, in provincia di Chieti. L’uomo, oggi 48 anni, è un insegnante e all’epoca dirigeva un istituto scolastico. Oggi ne dirige due diversi.

Secondo quanto scoperto dagli uomini della Squadra Mobile di Chieti, l’uomo frequentava una chat di incontri che si chiama “Grindr” e qui avrebbe fatto conoscenza con un ragazzo di 17 anni. Scoperto solo in un secondo tempo che il giovane frequentava proprio l’istituto da lui diretto, è iniziato un contatto che è sfociato in abusi sessuali. Il Preside, sfruttando il suo ruolo all’interno della scuola, convocava l’alunno nel suo ufficio e qui si consumavano gli abusi. Quando non accadeva in ufficio accadeva nell’abitazione stessa del dirigente, durante l’orario di scuola.

In possesso del Preside sono stati trovati anche 26 dvd contenenti materiale pornografico e ora sequestrati.

Dirigente Scolastico ai domiciliari per abusi su un minore, la conversazione intrattenuta via chat

L’esistenza della chat intrattenuta dal 48enne con il 17enne ha dato un grande aiuto alle indagini, e infatti grazie all’intervento di un consulente informatico è stato possibile leggere le conversazioni avute dai due in rete. Proprio grazie alla chat si è scoperto che il Dirigente Scolastico aveva dato un nome falso alla sua vittima, dicendogli di chiamarsi Andrea di e di avere 37 anni.

Poi avrebbe chiesto al 17enne- che aveva rivelato la sua età- un incontro in cambio di 50 euro. A quel punto il 17enne avrebbe rifiutato perché impossibilitato a uscire da casa causa motivi di studio.

Maria Mento

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!