Chernobyl, nubi a forma di fungo avvistate in cielo. Sale la paura: un nuovo disastro nucleare all’orizzonte?

Ph CEN

Una nube a forma di fungo si è stagliata nei cieli dell’Ucraina, nella zona di Chernobyl. In molti hanno temuto una nuova emergenza nucleare, ma dovrebbe trattarsi di un fenomeno naturale

Paura a Chernobyl, in Ucraina. Una nube a forma di fungo si è librata in cielo, nella zona della famigerata ex centrale nucleare, e hanno spaventato a morte gli abitanti. Le immagini che provano la comparsa della nube bianca sono state catturate a Kiev, la capitale del Paese, che dista circa 60 miglia dal luogo del disastro che ha sconvolto l’Europa 34 anni fa. Fortunatamente, pare si sia trattato di un fenomeno meteorologico spettacolare e del tutto naturale. Su questi fatti ci aggiorna un report pubblicato dal Daily Star.

Nuvole su Chernobyl, su YouTube il video che ha spaventato i cittadini ucraini

Un cielo di un azzurro limpido che, a un tratto, ha visto la comparsa di una nube bianca a forma di fungo o di imbuto. Qualcosa di non apocalittico, se non fosse che la nube si è innalzata in cielo nei pressi di un lago che si trova nelle vicinanze della Kiltseva Road.

La zona è quella dell’ex centrale nucleare di Chernobyl e tanto è bastato per scatenare la paura dei residenti. Un nuovo disastro nucleare dietro quest’apparizione? Lo hanno pensato in molti, tant’è che a Kiev i residenti hanno pensato bene di riprendere il vistosissimo fenomeno atmosferico e di scattare delle foto e girare un video.

Il video  stato pubblicato su YouTube lo scorso 19 giugno 2020. Gli utenti hanno commentando esponendo le loro idee e qualcuno, addirittura, ha fatto riferimento a un possibile attentato nucleare lanciato dal Presidente russo Putin.

Nuvole su Chernobyl, i funzionari hanno rassicurato la popolazione

Ci hanno pensato gli stessi funzionari ucraini a rassicurare la popolazione, spiegando che si è trattato di un semplice fenomeno meteorologico. In particolare, la nube apparsa in cielo è quella cosiddetta a incudine proprio per via della sua peculiare forma (che presenta la parte superiore piatta).

Maria Mento