Conte ringrazia medici e infermieri. E sullo sconto Iva: “Stiamo valutando”

Nel corso di un incontro nella sede della Protezione Civile, il premier Giuseppe Conte ringrazia medici e infermieri. Sullo sconto Iva, prende tempo.

Oggi nella sede della Protezione Civile, medici e infermieri impegnati nella lotta al Covid-19 in tutta Italia sono stati premiati con un attestato nel corso di una cerimonia a loro dedicata. A consegnare gli attestati e accogliere i simboli nonché attori di questa lotta alla pandemia c’era anche il premier Giuseppe Conte. Proprio il Presidente del Consiglio ha speso parole importanti per medici ed infermieri che con dedizione e coraggio non hanno mollato nemmeno nei momenti di maggiore difficoltà.

Leggi anche ->Coronavirus, Ricolfi avverte: “Segnali per niente rassicuranti. Il turismo rischia di costarci una ripartenza dell’epidemia”

A loro Conte porge il proprio ringraziamento: “Se oggi siamo qui a parlarci è perché ci siete stati anche voi, grandi professionisti con un grande cuore“. Continuando il suo discorso di elogio, il premier ha aggiunto: “Abbiamo apprezzato tantissimo il vostro coraggio. Abbiamo capito che c’era una resilienza, una coraggio, una volontà di non lasciarsi sopraffare da un nemico invisibile“. Infine il pensiero di Conte va alle vittime di questa terrificante pandemia: “Ricordo sempre la triste contabilità dei nostri morti. Non sono numeri, non dobbiamo dimenticarli, sono genitori, padri, madri, parenti, conoscenti”.

Leggi anche ->Coronavirus, salta la finale dell’Adria Tour per due positività di tennisti. Djokovic si rifiuta di fare il tampone

Conte risponde alle domande sullo sconto dell’Iva

Tra le proposte in ballo per favorire la ripartenza dell’economia nel Paese, c’è anche quella che riguarda il possibile sconto o taglio dell’Iva. Sul tema è stato intervistato da ‘Il Fatto Quotidiano’ proprio il premier Conte, il quale però spiega che al momento si stanno valutando tante cose e non può dare una risposta definitiva: “Non c’è una ricetta pronta” siamo in una situazione di incertezza. Qualsiasi soluzione non può essere univoca. Ora si parla di Iva perché nel corso degli incontri avuti con associazioni di categoria e imprenditori è una delle richieste avanzate. Abbiamo detto che avremmo valutato questa possibilità, è chiaro che un calo dell’Iva costa moltissimo. Si è valutata l’ipotesi dia una riduzione per un breve periodo di tempo”.