Coronavirus, salta la finale dell’Adria Tour per due positività di tennisti. Djokovic si rifiuta di fare il tampone

Il coronavirus continua a non dare pace al mondo dello sport.

ieri sera si sarebbe dovuta disputare la finale del secondo round dell’Adria Tour, in programma a Zara. L’evento è stato però cancellato a causa della positività al virus del tennis bulgaro Grigor Dimitrov.

Ma non è l’unico tennista ad essere risultato positivo al covid: dopo Dimitrov anche il croato Borna Coric è risultato positivo al tampone.

E’ stato lo stesso Coric a comunicarlo su Instagram:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Borna Coric (@bornacoric) in data:

Il numero 1 al mondo Novak Djokovic – che avrebbe dovuto disputare la finale contro il russo Andrey Rublev – è stato l’unico a non sottoporsi al tampone, preferendo tornare a casa a Belgrado.

Il tampone non era obbligatorio, ma ci si chiede il perché di questa scelta.

Ricordiamo come esattamente due mesi fa Djokovic s’era così esposto circa l’eventuale obbligo vaccinale contro il coronavirus: “Personalmente sono contrario e non vorrei essere costretto da qualcuno a vaccinarmi per poter viaggiare. Ma se diventasse obbligatorio, cosa succederà? Dovrò prendere una decisione. Ho le mie opinioni a riguardo e se anche dovessero cambiare in futuro, non saprei”.